Costiera: scoperte piantagioni di canapa indiana fra Tramonti e Vietri. Distrutte 500 piante

Negli ultimi giorni i Carabinieri della Compagnia di Amalfi, agli ordini del Capitano Roberto Martina, sono stati impegnati in servizi di perlustrazione in zona rupestre, sui Monti Lattari, finalizzati alla ricerca di piantagioni di canapa indiana, con il supporto aereo dell’elicottero del 7°Nucleo CC di Pontecagnano.

In particolare, i militari della Stazione di Tramonti, guidati dal Maresciallo Giorgio Covato, al termine di una impegnativa battuta in zona “Passo”, hanno scoperto in località “vena della Madonna” una piantagione di canapa indiana distribuita su varie piazzole, nascoste fra la fittissima vegetazione, per un totale di 400 piante, in fiore, molte delle quali di altezza superiore ai 2 metri di altezza.

Chi è Gianna Nannini: età, carriera, figlia e curiosità sulla cantante

Gianna Nannini è una delle cantanti più amate dal pubblico italiano per la sua musica rock. Oltre ad essere musicista è anche cantautrice. Chi è...

Le piazzole erano servite da un lungo impianto di irrigazione sotterrato e collegato a diversi fusti d’acqua posizionati più a monte.

I militari dell’Aliquota Operariva, coadiuvati dai colleghi della Stazione di Vietri, hanno scoperto un’altra piantagione di circa 100 piante, nascosta fra la fittissima vegetazione a Raito di Vietri.

Tutte le piante sono state recuperate, campionate e distrutte. Avrebbero fruttato decine di migliaia di euro al mercato illecito della marijuana. Sono in corso ulteriori indagini e ricerche da parte delle forze dell’ordine. Questi sequestri si aggiungono a quello eseguito sempre dai Carabinieri di Tramonti qualche giorno fa.