La Costiera Amalfitana nella morsa del maltempo: spuntano i primi danni

Un inizio di giornata all’insegna del maltempo per la Costiera Amalfitana.

La violenta perturbazione di origine atlantica ha, infatti, raggiunto la nostra regione nella serata di ieri, portando con sè piogge e forte vento: non a caso, la Protezione Civile Regionale ha diramato per l’intera giornata di oggi un’allerta meteo di tipo arancione.

Lungo la costa il mare ha raggiunto una forza notevole: ad Amalfi, come testimoniato dagli scatti, le onde hanno invaso il molo di attracco degli aliscafi in Piazza Flavio Gioia, minacciando perfino l’area della piazza in cui fanno stazionamento gli autobus della Sita Sud.

Anche ad Atrani il mare ha invaso completamente la spiaggia, fino a giungere sotto gli archi di Viale delle Metamorfosi che conducono all’ingresso di Piazza Umberto I.

Ma è Maiori, al momento, ad apparire come il centro costiero maggiormente esposto alle mareggiate: nei pressi del Porto Turistico sono state numerose le canoe e le piccolissime imbarcazioni trascinate dalla forza del vento insieme a rami e tronchi.

E proprio nella cittadina costiera, la Protezione Civile, che si è già attivata per garantire assistenza, ha suggerito alla popolazione di chiudere bene gli infissi delle abitazioni, di porre al riparo le auto, di distanziare tra di loro motocicli e biciclette e di evitare di sostare sotto gli alberi oltre che nei pressi di pali della luce e cartelloni stradali.

Si contano, già dalla mattina, i primi danni anche lungo le strade del territorio: come riporta “Il Quotidiano della Costiera”, un albero è caduto lungo la provinciale Ravello-Castiglione, mentre risulta danneggiato l’impianto semaforico lungo la Strada Provinciale 1 Ravello-Chiunzi.

La situazione, al momento, sembra essere sotto controllo, ma va monitorata costantemente in quanto fenomeni come allagamenti, caduta di massi, frane, caduta di alberi e ruscellamenti restano, comunque, possibili nel corso della giornata, come segnalato anche dalla Protezione Civile regionale.

Per un primo miglioramento della situazione, stando alle previsioni del tempo, occorrerà attendere tra la serata di oggi e le prime ore del mattino di domani.