Un itinerario invernale per la Costiera Amalfitana. Lo ha redatto un sito di moda e viaggi, che dispensa consigli ai visitatori da bassa stagione. Amalfi e Ravello le mete più gettonate. Si ripropone il tema della destagionalizzazione.

Perché la Costiera Amalfitana non può diventare un posto in cui scegliere di vivere una fuga invernale dalla città? È la domanda che si pone Serena Basciani, giornalista di Stylosophy. Il portale, che incentra il proprio core business su moda e ultime tendenze, ha dedicato un articolo alla Costiera Amalfitana.

Sul sito è stato stilato un itinerario di viaggio invernale per la Divina. Torna così in auge il tema della destagionalizzazione della Costa, tanto focus degli incontri estivi istituzionali. Ne abbiamo parlato sul nostro portale qui.

Visitare la Costiera Amalfitana in inverno può essere una scelta molto saggia, soprattutto se si vogliono evitare folla e traffico che, d’estate, diventano il tallone d’Achille di questo angolo di paradiso. Non è inoltre da sottovalutare il vantaggio di riuscire a trovare dei prezzi convenienti per soggiornare in punti e strutture della Costiera che per molte persone diventano inaccessibili durante l’estate.

positano

Per non trovarvi al cospetto di sorprese spiacevoli, qualunque sia la vostra destinazione, cercate di fare una verifica preliminare su dove soggiornare e quali sono i ristoranti e le attività aperte anche durante la bassa stagione.

Una delle cose da fare in inverno in Costiera Amalfitana è cercare i luoghi che hanno caratterizzato film e vicende delle star. Per esempio, Brad Pitt e Angelina Jolie si innamorarono proprio qui mentre giravano alcune scene di Mr e Mrs Smith. Se invece volete ritrovare le atmosfere degli anni ’60, e del film Leoni al Sole potete visitare a Positano l’Hotel Buca di Bacco, la Spiaggia Grande e La Scalinatella. Se vi interessano successi più recenti, come per esempio Sotto il sole Di Amalfi, dovrete cercare i giardini di Villa Rufolo, a Ravello, e ritroverete in luoghi legati alle scene più belle.

Approfittando della calma invernale – si legge sul portale – vi consiglio di dedicarvi alla visita di alcuni punti stupendi, troppo trascurati a vantaggio di spiagge e scogliere. Andate a vedere il Duomo di Amalfi con il suo straordinario Duomo ed il Chiostro Paradiso, la chiesa di Santa Trofimena a Minori, o a Maiori cercate Collegiata di Santa Maria a Mare e il castello di San Nicola de Thoro Plano. Non lasciatevi sfuggire questa possibilità davvero unica.

RAVELLO – Villa Cimbrone merita di essere visitata, sfruttando il fascino che esercita proprio in inverno. Questa fu acquistata dal lord inglese William Beckett, che ne fece una delle ville più suggestive e originali di tutti i tempi. Offre un terrazzo panoramico, il Terrazzo dell’infinito, che vi farà vedere uno dei più bei panorami di sempre.

AMALFI – Amalfi era tra le più potenti Repubbliche Marinare ed oggi conserva la sua storia portandola in un borgo splendido in ogni stagione. Un’esperienza da non perdere è il Lemon Tour: un tuffo indimenticabile nei limoneti locali, padri del celebre sfusato amalfitano, che si può concludere con la degustazione del limoncello artigianale.

amalfi a sua immagine

SORRENTO – La piazza principale, Piazza Tasso, prende il nome dal suo cittadino più illustre ed è il fulcro del centro cittadino. Il corso principale è ricco di boutique e rappresenta la passerella mondana della città anche in inverno. Da non perdere il Vallone dei Mulini, che vi porterà a conoscere l’antico mulino che proietta gli ospiti in un’altra epoca. Da non perdere la magia dell’antico borgo di Marina Grande, che conduce alla Porta Greca.
Articolo successivo

Amici, caos Wax: interviene il padre