Costiera Amalfitana: il risparmio idrico può salvare i limoni? Il servizio di National Geographic

Gabriele Galimberti di National Geographic è stato in Costiera Amalfitana per parlare di un tema molto delicato ovvero quello del risparmio idrico per la sopravvivenza dei limoni in Italia.

E quale luogo migliore per parlare del cosiddetto “Oro giallo” se non la Divina? A rispondere alle domande Gianmarco Aceto: “Sono secoli che coltiviamo limoni in famiglia, siamo alla settima generazione. Per me è un po’ più difficile visto il grave problema del cambiamento climatico“.

Gianmarco a soli 21 anni è pronto a prendere in mano le redini della storica e famosa azienda di famiglia ma ha le idee chiare su come tutelare e preservare i limoni della Costiera Amalfitana.

In estate abbiamo sempre meno acqua e sempre meno pioggia. Cerchiamo di porre rimedio raccogliendo l’acqua in delle vasche d’inverno e poi la distribuiamo manualmente d’estate. Abbiamo questo sistema con i gocciolatori per restituirla in maniera più costante alle piante. Il mio obiettivo è quello di installare dei sistemi di monitoraggio delle condizioni di umidità del terreno e dell’aria per cercare di essere quanto più preciso possibile nella distribuzione dell’acqua. Cercheremo di conservarla, ottimizzarla il più possibile e non sprecarla“.

Gianmarco è un esempio di come le giovani generazioni siano sensibili a temi ambientali di primaria importanza.

Clicca qui per vedere il servizio di National Geographic.