Costa d’Amalfi: fuga di gas sulla statale amalfitana, traffico interrotto a Marmorata

Ancora una fuga di gas dalla condotta del metano che passa sotto la statale amalfitana e traffico in tilt verso Amalfi e Salerno. Questa volta, dopo i due episodi degli anni scorsi verificatisi a Castiglione in località Cieco, è accaduto a Marmorata dove le forze dell’ordine dalle 9.00 circa si sono viste costrette a chiudere precauzionalmente la 163 (foto in basso Divina Fm) in entrambi i sensi di marcia dopo l’allarme lanciato in seguito alla rottura di un tubo di sfiato causata da una vettura in marcia.

In seguito alla fuoriuscita di gas è stato immediatamente lanciato l’allarme e sul posto oltre ai tecnici della ditta titolare dell’impianto sono accorsi i vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori. La zona è stata messa in sicurezza con la sospensione della circolazione stradale che appena sarà ultimato l’intervento verrà ripristinata probabilmente a sensi di marcia alternati. 

Qualità delle acque: gli esiti dei prelievi dell’Arpac in Costiera Amalfitana

Ad oggi, dall’inizio delle attività di controllo in mare sono 814 i campioni prelevati nel 2021 nelle 328 acque di balneazione della Campania dai tecnici Arpac...

Sul posto anche carabinieri e gli agenti della polizia municipale che inizialmente non hanno fatto attraversare la zona neanche ai pedoni. Gli autobus di linea diretti a Salerno hanno fatto inversione di marcia rientrando ad Amalfi, mente si registrano code in entrambi i sensi di marcia.

Sui social già fioccano le prime lamentele dei tanti pendolari e turisti che sono fermi ormai da quasi due ore. La situazione, stando a quanto si apprende, è destinata ben presto a ritornale alla normalità. L’episodio, immediatamente contingentato, è stato tenuto sotto controllo sin dall’inizio e con il ripristino delle condizioni di sicurezza verrà dato il via libera per la ripresa della circolazione stradale e per il deflusso delle auto.

Aggiornamento ore 11 – La circolazione è ripresa regolarmente in entrambi i sensi di marcia.