Coronavirus, ultimo bollettino: diminuisce il numero di malati. Ecco i dati e la mappa dei contagi

Foto Il Messaggero

Come di consueto puntuale alle ore 18 è arrivato il bollettino della Protezione Civile sulla situazione coronavirus in Italia.

Secondo quanto riportato dal sito di Repubblica, i dati del nuovo bollettino della Protezione Civile riportano un calo delle persone ricoverate. In terapia intensiva si trovano oggi 676 persone, 40 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 9624 persone, 367 meno di ieri. In isolamento domiciliare 52452 persone (-1970 rispetto a ieri).

Nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 161 persone (ieri le vittime erano state 162), arrivando a un totale di decessi 32330.

Ad Amalfi il Trail Chrono Edition: la prima competizione trail in Italia dopo la...

Buone notizie per tutti gli amanti del trail! Ad Amalfi è in corso la prima competizione trail in Italia dopo il lockdown.Dal primo al 7...

I guariti raggiungono quota 132282, per un aumento in 24 ore di 2881 unità (ieri erano state dichiarate guarite 2075 persone).

Il calo dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 2377 unità (ieri erano stati 1424) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 665 (ieri 813). Questi due dati vanno sempre analizzati considerando il fatto che sono strettamente collegati al numero di tamponi fatti. Oggi sono stati fatti 67195 tamponi (ieri 63158).

Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 101 tamponi fatti, il 1%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 1,2%. Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 227364.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 26671 in Lombardia, 9151 in Piemonte, 5098 in Emilia Romagna, 3532 in Veneto, 2117 in Toscana, 2178 in Liguria, 3786 nel Lazio, 1974 nelle Marche, 1442 in Campania, 1902 in Puglia, 126 nella provincia di Trento, 1523 in Sicilia, 596 in Friuli Venezia Giulia, 1317 in Abruzzo, 272 nella provincia di Bolzano, 66 in Umbria, 331 in Sardegna, 46 in Valle d’Aosta, 353 in Calabria, 198 in Molise, 73 in Basilicata.