Il pomodorino di Corbara conquista il Regno Unito. Il Guardian premia le conserve di Carlo D’Amato

Chi l’avrebbe mai detto che un piccolo pomodoro a forma di lampadina coltivato alle pendici dei Monti Lattari, avrebbe un giorno conquistato vecchio e nuovo continente.

Un piccolo pomodoro, per il quale i contadini di Corbara e dintorni sono tornati a coltivare la propria terra e oggi grazie alla lungimiranza di un indomabile visionario come Carlo D’Amato, tutti sono più consapevoli delle potenzialità di questo prodotto annoverato com’è tra quelli di nicchia del nostro Bel Paese.

L’ultima soddisfazione in ordine di tempo per il mitico “corbarino” arriva dalla Gran Bretagna dove uno dei principali tabloid lo ha incoronato miglior prodotto tra le conserve di pomodoro italiano.

Il super yacht Venus in rada a Positano: fu costruito per Steve Jobs /...

Si trova in rada a Positano il super yacht Venus, voluto e costruito per Steve Jobs.Disegnato da Philippe Starck, l'imbarcazione di lusso venne varata...

La decisione è maturata dopo che tre esperti hanno degustato, rigorosamente a crudo, una ventina circa di pomodori in scatola alcuni dei quali appartenenti a una collezione privata dello chef televisivo Joe Hurd.

E alla fine di questo singolare assaggio, promosso nel Regno Unito da Kerstin Rodgers, influente food blogger ed autrice di libri di cucina, il primato per la migliore conserva di tomato spetta a Corbara e al suo inconfondibile pomodorino.

A raccontare questa sfida tutta italiana in terra straniera è stato il Guardian, autorevole tabloid britannico, che celebra due tipologie di conserve Made in Italy: Sua Eccellenza e Il Pomodorino di Corbara, entrambi nel formato da 520 grammi. I due prodotti che hanno ottenuto il miglior punteggio sono creature dell’azienda “I Sapori di Corbara” di Carlo D’Amato a cui va il merito di aver creduto e vinto una non facile scommessa.

E il riconoscimento, oggi, premia la costanza, l’impegno e la passione dell’imprenditore nel rivalutare un prodotto e renderlo incredibilmente pregiato. Al punto da conquistare anche il Regno Unito con effetti inimmaginabili in termini di vendite.

Già, perché il sold-out registrato in magazzino immediatamente dopo l’uscita del singolare assaggio, è frutto dell’incredibile ricaduta mediatica. La notizia infatti ha spinto tanti britannici a connettersi sul sito dell’azienda ed a comprare on line l’oro rosso di Corbara.

I due prodotti, che si sono aggiudicati rispettivamente il primo ed il secondo posto con un punteggio di 9,5/10 il primo e di 8,5/10 il secondo, sono andati letteralmente a ruba. Tra un po’ si riparte con la produzione per una nuova conquista. Buon appetito.