Continuano a tremare i Campi Flegrei: tre le scosse registrate stamattina

Altre tre scosse di terremoto sono state registrate questa mattina nell’area dei Campi Flegrei, tra il territorio del comune di Pozzuoli e il limitrofo quartiere napoletano di Bagnoli.

Come riferisce l’Osservatorio Vesuviano, lo sciame sismico, seppur di lieve entità, ha fatto registrare negli ultimi dieci giorni diverse scosse che sono state avvertite dalla popolazione. L’ultima che è stata avvertita in maniera forte dalla popolazione è stata il 28 dicembre.

Questa mattina, invece, i sismografi dell’Osservatorio Vesuviano hanno registrato queste tre scosse: la prima di magnitudo 1 della scala Richter intorno alle 10. La seconda appena dopo con una magnitudo inferiore a 1. Infine la terza scossa alle 10.18 con una magnitudo 1.7. L’epicentro è stato individuato nella zona della Solfatara di Pozzuoli. Almeno due delle tre scosse sono state avvertite dalla popolazione.

Si tratterebbe di fenomeni legati al bradisismo, che da sempre caratterizza tutta l’area dei Campi Flegrei.

Il 22 dicembre era stato diffuso il bollettino dell’INGV: nella settimana tra il 14 e il 20 dicembre nella zona dei Campi Flegrei sono state registrate 96 scosse e c’è stato un aumento del sollevamento da settembre (da 6mm a 10mm al mese) ma, spiegano gli esperti “non si evidenziano elementi tali da suggerire significative evoluzioni a breve termine”.