Contenimento e Gestione del COVID-19: emanata ordinanza dalla Regione Campania

foto Massimo Pica

La Regione Campania, per mano del Governatore Vincenzo De Luca, ha emanato una ordinanza per il contenimento e la gestione del COVID-19.

L’ordinanza è stata emanata a seguito di una riunione con tutti i direttori generali delle Asl e delle Aziende ospedaliere della Campania in stretto raccordo con il Ministero della Salute.

Il documento include delle linee guida per la gestione dei casi sospetti e accertati di Coronavirus.

Coronavirus Salerno: due tamponi positivi, contagiata infermiera del pronto soccorso

Due casi di coronavirus sono stati registrati in provincia di Salerno questa mattina per la precisione a Vallo della Lucania.Secondo quanto riportato dal sito de Il Mattino...

La Regione Campania ordina:

  • di ridurre al minimo il numero di accompagnatori nei pronti soccorsi 
  • a tutti gli individui che negli ultimi 14 giorni abbiano fatto accesso nella regione Campania dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle Autorità Sanitarie delle Regioni di pertinenza, dalla Cina o da altre parti del mondo in cui è conclamato il contagio, di COMUNICARE TALE CIRCOSTANZA AL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELL’AZIENDA SANITARIA TERRITORIALMENTE COMPETENTE

Inoltre la Regione raccomanda ai sindaci, ai dirigenti scolastici, e alla autorità di trasporto regionale di assicurare adeguate misure di prevenzione.

La Regione invita poi i sindaci ad evitare l’organizzazione e l’espletamento di ogni manifestazione che comporti adunanze o assembramenti di cittadini. 

COME DEVE COMPORTARSI UN PAZIENTE SINTOMATICO:

Il paziente sintomatico (Temperatura corporea 37,5°, mal di gola, rinorrea, difficoltà respiratoria e sintomatologia simil-influenzale/simil COVID-19/polmonite) non deve ricorrere autonomamente ai servizi sanitari, ma deve contattare telefonicamente il medico curante o i numeri di pubblica utilità (1500, Numeri verdi regionali).

Quindi la predisposizione dell’assistenza sanitaria, dapprima telefonica, quindi – se necessaria – domiciliare (con tutte le precauzioni del caso), durante la quale si dovrà effettuare una valutazione epidemiologica e prendere atto di eventuali collegamenti con paesi a rischio o con casi accertati o sospetti.

Se il soggetto è positivo al tampone per SARS-COV-2 ed è asintomatico è disposta una quarantena domiciliare con sorveglianza attiva per 14 giorni. I casi confermati, invece, devono essere ospedalizzati, ove possibile in stanze d’isolamento singole con pressione negativa, con bagno dedicato e, possibilmente, anticamera. Se ciò non è possibile, dev’essere trasferito appena possibile in una struttura con idonei livelli di sicurezza.

«In Campania ad oggi non ci sono contagiati accertati – ha affermato il governatore De Luca durante la conferenza -. Non esiste un’emergenza in Campania».

Di seguito l’ordinanza completa della Regione Campania:

Ord. n. 1-24.02.2020