Campania: il Consiglio di Stato assegna due voti a distanza di un anno. Cambia il sindaco

E’ passato un anno dalle elezioni e il Consiglio di Stato ha assegnato due voti e così cambia il sindaco.

E’ accaduto a Casavatore, comune in provincia di Napoli. Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso di Luigi Maglione eleggendolo sindaco.

Dopo le elezioni dell’ottobre 2020, Vito Marino vinse al ballottaggio con 3.302 preferenze contro le 3.300 di Luigi Maglione. Da quel momento è iniziata una grande battaglia giudiziaria che ha avuto come oggetto proprio questi due voti di distacco.

Lulù Selassié vittima di revange porn: ecco cos’è successo

Lulù Selassié è una delle protagoniste del Grande Fratello Vip. La ragazza ha raccontato di essere stata vittima di revange porn.E' stato un momento estremamente intenso e...

Proprio oggi è arrivata l’attesa sentenza del Consiglio di Stato che, di fatti, ha ribaltato il risultato proclamando Maglione sindaco eletto. Grande delusione per Vito Marino che dopo circa un anno si vede togliere la fascia tricolore.

Entrambi i candidati si sono quindi attestati a 3.302 voti, una situazione di pareggio che, a norma di legge, prevede la proclamazione a sindaco del candidato con la lista o il gruppo di liste che ha conseguito la maggiore cifra elettorale (42,71% contro 40,31% a favore della coalizione di centrosinistra al primo turno), o in seconda battuta al candidato più anziano: in entrambi i casi risulta eletto Luigi Maglione, a distanza di un anno dallo svolgimento delle elezioni.