Connectivia per la ripartenza tecnologica della Costiera Amalfitana

Il patto tecnologico per la ripartenza della Costiera Amalfitana. Connectivia investe in reti, potenziando la fibra ottica, e passa su fibra i clienti WADSL nelle zone già coperte.

Dopo aver tagliato del 50% i costi della connessione agli operatori del settore turistico immediatamente dopo l’annuncio del lockdown nazionale, l’operatore vara le nuove iniziative e nuovi investimenti a sostegno dei comparti produttivi della Costiera Amalfitana per l’aumento della competitività nell’offerta dei servizi, annunciate tramite un video emozionale che è un messaggio d’amore per il territorio. (Clicca qui per vedere il video)

Il primo passo delle iniziative di Connectivia è il potenziamento della connessione per i clienti con rete WADSL, ai quali sarà concessa l’opportunità di passare alla fibra ottica senza costi di attivazione del servizio di ultrabanda. L’occasione di un upgrade senza costo ad una rete più stabile come la fibra ottica è stata in questi giorni comunicata ai clienti che risiedono nelle zone dove è possibile l’attivazione.

De Luca blocca la movida: massimo 20 partecipanti agli eventi e alcolici fino alle...

La decisione era nell'aria ormai da tempo, nelle prossime ore arriverà anche l'ufficialità con l'ordinanza completa: il presidente della regione Campania blocca la movida.De Luca, visto...

Nel frattempo l’azienda sta espandendo la sua rete in fibra ottica sui comuni coperti in Costiera Amalfitana (Agerola, Conca dei Marini, Praiano, Positano. Amalfi, Ravello) per arrivare al 100% di copertura dei territori già serviti (attualmente coperti al 90%), e sta realizzando i lavori necessari a compiere l’espansione della rete a banda ultralarga verso i comuni non ancora coperti.

“Il nostro è un patto tecnologico per la ripartenza della Costiera Amalfitana della quale ci siamo innamorati e sulla quale abbiamo deciso di investire e puntare come azienda. – sottolinea il Ceo di Connectivia Maria Langella – Un patto per la ripartenza del comparto più importante: il turismo. È un dato consolidato che il turista scelga di pernottare in un albergo o di sostare in un bar chiedendo, tra i servizi primari, una connessione web stabile e veloce. È quello che noi forniamo, fin da quando siamo arrivati 7 anni fa con le prime WADSL e poi con la fibra ottica, che hanno sostituito le obsolete connessioni a 56K che in maniera incomprensibile erano la sola connessione possibile in un territorio che è vetrina dell’Italia nel Mondo. Qui dove si fa l’eccellenza, sono i servizi a fare la differenza, e in questo campo interveniamo a fornire tecnologia di ultima generazione, che ora stiamo potenziando, e con la quale ci prefiggiamo di collaborare al mantenimento degli alti standard dell’ecosistema produttivo locale, che sta ripartendo. Anche noi siamo parte di questo ecosistema e scendiamo in campo per la ripartenza, a promuovere la Costiera investendo in strutture e sostenendo le aziende”.