Nel Cilento un laboratorio del gusto sulle alici di Menaica. Al via «AliciExperience»

Si è svolto a Marina di Pisciotta il primo open day dedicato agli operatori del settore turistico dal titolo “AliciExperience”.

Come riporta Il Mattino, l’evento si è concentrato su uno dei prodotti simbolo del Cilento e della Dieta Mediterranea: le alici di Menaica. “AliciExperience” è stato organizzato da Bed&Experience, una start up nata circa un anno fa da un’idea di Diego D’Arienzo, giovane imprenditore cilentano.

Bed&Experience vanta un laboratorio, gestito da Donatella Marino, maestra nella produzione delle alici di Menaica, che permette ai turisti di preparare con mano le alici ascoltando anche i racconti dei pescatori del posto.

Napoli: rubato l’Albero di Natale in Galleria Umberto

Sembra essere ormai diventata una "tradizione" anche questa. L'Albero di Natale di Galleria Umberto a Napoli è stato rubato. Dopo meno di tre giorni l’albero è...

Bed&Experience con questa iniziativa punta a destagionalizzare il turismo e trasformare il territorio in un albergo diffuso, un gigantesco laboratorio pieno di esperienze proprie di un Cilento che aspetta solo di essere scoperto nonché raccontare come nasce un prodotto, una tradizione e come questa viene tramandata.

«Dopo un anno posso dirmi soddisfatto – ha dichiarato Diego D’Arienzo-. Sono ad un buon punto di partenza, il progetto è stato apprezzato e capito da ospiti ed operatori, la strada per la maturazione è lunga ma non ho fretta». L’esperienza vuole dimostrare ancora una volta l’importanza che i piccoli produttori hanno sul territorio ed offrire un’opportunità diversa che permette alle strutture ricettive di reperire clienti anche fuori stagione creando nuove opportunità lavorative.

La pesca di alici alla Menaica è un’antichissima tecnica di pesca sviluppatasi in tutto il Mar Mediterraneo al tempo degli antichi greci.Questa tecnica, soppiantata ormai dai nuovi e moderni metodi di pesca, è sopravvissuta in pochissime località d’Italia, come ad esempio a Marina di Pisciotta. Le alici di Menaica si pescano nelle giornate di mare calmo, tra aprile e luglio; i pescatori escono al tramonto e stendono la rete al largo sbarrando il loro passaggio nelle ore notturne.

La particolarità di questa tecnica è proprio la rete, che si chiama appunto “menaica”. Questa rete infatti seleziona solo le alici piu grandi, e queste nervose e guizzanti, si agitano perdendo in breve tempo gran parte del loro sangue.

I pescatori ritirano a mano la rete in superficie, ed estraggono ad uno ad uno i pesci, ripulendoli direttamente delle interiora e della testa, e sistemandoli in cassette di legno. Non vengono usati per il trasporto a riva alcun tipo di refrigerante, ne ghiaccio. Le alici infatti vengono immediatamente lavorate, prima lavandole nella salamoia, e poi sistemate nei tradizionali vasetti di terracotta, alternate con strati di sale.