Da Positano a Ciao Darwin: Paola Fiorentino apre in tv lo Champagne con la sciabola

Sorpresa nel finale della prima puntata di “Ciao Darwin 8 – Terre desolate”, il fortunato programma di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti andato in onda venerdì scorso.

A termine puntata, che ha visto la vittoria del mondo Shock contro il mondo Chic, Paolo Bonolis ha proposto alla sua spalla Laurenti di festeggiare la fine della trasmissione con un brindisi.

Tramonti: la web radio dell’Istituto Giovanni Pascoli esempio di innovazione a livello nazionale

La web radio lanciata dall'Istituto comprensivo Giovanni Pascoli di Tramonti è diventato in pochi mesi un strumento di comunicazione apprezzatissimo e seguitissimo. Un esempio,...

Tra Bonolis e Laurenti, seduta su una poltroncina centrale, c’era Paola Fiorentino di Positano, Dama della Pace, Guardiano della Pace e Maestra di Sciabola nonché Sciabolatrice di Champagne.

L’avvocatessa di Positano, nota anche per la sua partecipazione a Hell’s kitchen, nel 2016, il programma di cucina di Sky condotto da Cracco, ha benedetto con il suo rito l’inizio dell’ottava serie della fortunata trasmissione tv delle reti Mediaset.

Compito di Paola Fiorentino è stato proprio quello di aprire la bottiglia di champagne con un colpo netto di sciabola.

La Fiorentino rappresenta infatti la Confraternita della Sciabola d’Oro che ha sede a Reims in Francia ed è un’usanza che usavano fare i cavalieri di Napoleone Bonaparte quando vincevano le battaglie a cavallo.

Durante questa pratica i cavalieri di Napoleone erano soliti festeggiare le vittorie aprendo le bottiglie di Champagne proprio con le sciabole con cui combattevano. Non è difficile credere che volesse essere un augurio anche per le battaglie a seguire.

Qualcuno sostiene che lo si facesse anche una seconda volta, ovvero prima della battaglia, per darsi coraggio e affrontare il combattimento con un pizzico di incoscienza. Durante il rituale si usava pronunciare la frase Santé, Boneé, Champagne!, ovvero Salute, Bene, Champagne!

Si racconta che lo stesso Bonaparte vantasse del titolo di primo Sabreur (sciabolatore) e che durante i festeggiamenti fosse solito ripetere quello che divenne un vero e proprio motto: “Champagne: nella vittoria un merito, nella sconfitta una necessità”.

Dopo un siparietto comico tra Bonolis e Laurenti, Paola con un secco colpo di sciabola apre la bottiglia di Champagne dando così il via ai festeggiamenti.