Choc in Penisola Sorrentina: uccide il fratello sciogliendolo nella soda caustica

Avrebbe ucciso il fratello durante una lite e poi ne avrebbe sciolto il cadavere nella soda caustica. E’ con questa accusa che stamane a Piano di Sorrento, i carabinieri hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria un uomo di 52 anni. E cioè nove giorni dopo la scomparsa del fratello 54enne, del quale avevano notizie dallo scorso 7 dicembre.
Il fermo è stato eseguito dai Carabinieri della Compagnia di Sorrento. L’uomo accusato del terribile omicidio sarebbe stato già interrogato dal pm della Procura di Torre del Greco intervenuto sul posto. Il corpo del fratello dell’uomo, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato sciolto nei pressi della sua abitazione. Sul luogo del delitto, stando a quanto si apprende da fonti delle forze dell’ordine, sono intervenuti anche gli uomini della sezione investigazioni scientifiche del Comando Provinciale di Napoli. La denuncia della scomparsa del 54enne era stata presentata ai militari dell’arma nei giorni scorsi da alcuni parenti .