Chiedere aiuto in caso di necessità fa bene, non solo a chi lo riceve

Chiedere aiuto non sempre è facile. A volte non lo facciamo per un motivo ben preciso, che consiste nel fatto che abbiamo paura di ricevere un rifiuto. Nel momento in cui ci si trova in difficoltà, a volte si finisce con l’evitare di chiedere una mano agli altri, ma questo comportamento, secondo la scienza, si rivelerebbe sbagliato.

Infatti gli esperti spiegano che chiedere l’aiuto di altre persone quando si ha una necessità o un problema da risolvere è un atteggiamento che risulta positivo sia per chi ottiene l’aiuto che per coloro che danno una mano. Vediamo perché e che cosa hanno scoperto gli scienziati sull’argomento.

Un esperimento per comprendere le emozioni

La ricerca di cui stiamo parlando e che riguarda proprio le possibilità di chiedere aiuto in un momento di difficoltà è stata svolta con un esperimento, nel quale sono state coinvolte 2.000 persone. Nello specifico sono stati effettuati 6 diversi test per cercare di scoprire qualcosa in più sulla questione, con l’obiettivo di analizzare le emozioni e ciò che accadeva sia in chi riceveva l’aiuto che in coloro che lo davano.

In questo modo gli esperti hanno compreso che spesso si finisce con l’evitare di chiedere aiuto perché si ha paura di un rifiuto, di una risposta negativa. Un atteggiamento che, comunque, non viene messo in atto soltanto quando si tratta di rapporti tra estranei, ma anche tra i familiari e gli amici.

Aiutare gli altri ci fa sentire meglio

Dare una mano di aiuto ad un’altra persona, comunque, ci fa sentire meglio. Anche questo è qualcosa di interessante che è stato scoperto nel corso della recente ricerca. Tutto è stato osservato con un esperimento che ha coinvolto 100 persone.

Leggi anche: Come reagisce il nostro cervello a complimenti e insulti? La risposta incredibile

Queste ultime si trovavano in un giardino botanico e avevano il compito di chiedere ad altre persone che si trovavano lì di scattare loro una foto. Prima dell’esperimento gli esperti che hanno condotto la ricerca hanno chiesto ai partecipanti di fare delle ipotesi sulle emozioni e sui pensieri di coloro che sarebbero stati fermati con la richiesta dello scatto.

È stato osservato, quindi, che la maggior parte delle ipotesi era negativa. Secondo quanto è stato dichiarato dai partecipanti all’esperimento nella maggior parte dei casi, si pensava che coloro ai quali sarebbe stato chiesto di scattare una foto potessero trovarsi a disagio. Secondo molti, ad una richiesta di questo tipo, ci sarebbero stati anche dei rifiuti.

Leggi anche: Se dici le parolacce sei più onesto e felice

Insomma, dei risultati molto interessanti, che comunque sono stati confermati da questo esperimento. In realtà, però, gli esperti spiegano che aiutare una persona in difficoltà può avere degli effetti positivi, visto che permetterebbe anche di ridurre il cortisolo, che è definito come l’ormone dello stress.