Chi vuol essere Milionario: James Dean chi non avrebbe potuto partecipare alla sua ultima festa

James Dean nacque a Marion, l’8 febbraio 1931 e morì giovanissimo a Cholame, 30 settembre 1955.

L’importanza di Dean come icona culturale si riassume perfettamente nel titolo del suo film più celebre: Gioventù bruciata, in inglese Rebel Without a Cause, letteralmente “ribelle senza motivo”, nel quale ricopre il ruolo del problematico ribelle adolescente Jim Stark. La sua estrema popolarità trova le sue radici in soli tre film, gli unici di cui è protagonista.

La sua fama ha raggiunto i paesi di tutto il mondo, preservata intatta dalla precoce morte, avvenuta a soli 24 anni a causa di un incidente stradale. Viene ricordato come un seguace della filosofia del carpe diem e spesso come la quintessenza stessa della gioventù statunitense, avendo alimentato la figura del “bello e dannato”. Sebbene sia spesso considerato un personaggio la cui fama va ben al di là delle sue qualità di attore, già prima della morte la critica parlava positivamente delle sue interpretazioni.

Fiocco rosa tra Maiori e Tramonti: è nata Irene! Auguri a Roberta e Gianmarco

Fiocco rosa tra Tramonti e Maiori questa mattina che ha accolto la bellissima notizia della nascita di Irene Amato, primogenita di Gianmarco Amato di...

James Dean è morto a Cholame il 30 settembre 1955 a soli 24 anni a causa di un incidente stradale. Tra le personalità sopracitate, una in particolare non avrebbe potuto partecipare alle sue celebri feste: parliamo del tennista svedese Björn Borg nato a Stoccolma il 6 giugno 1956, poco meno di un anno dopo la scomparsa dell’attore americano.