Chi era Georges Seurat il pittore a cui Google ha dedicato il Doodle di oggi

Google ha deciso di dedicare il Doodle di oggi 2 dicembreGeorges Seurat. Andiamo a scoprire chi era e cosa si celebra oggi.

Seurat è stato un poeta che con le sue opere ha scritto pagine importantissime della storia dell’arte mondiale.

Chi era Georges Seurat

Georges Seurat nasce a Parigi nel 1859. Da giovane si dedica agli studi artistici. Le sue prime opere si ispirano al naturalismo della Scuola di Barbizon.

Si concentra poi sulla luce e studia i problemi legati alla percezione visiva. In particolare si concentra sulle varie tesi di Humbert de Superville, di Eugène Chevreul, di Charles Blanc e di Odgen Rood; cimentandosi poi con il cromatismo di Eugene Delacroix.

Sperimenta una tecnica più innovativa e scientifica rispetto alle pennellate irregolari degli impressionisti ovvero il Puntinismo.

Invece che sensibili pennellate, quindi, partendo dallo sfondo bianco, si crea la propria opera con piccoli puntini di colore puro.

Nel 1883 partecipa per la prima volta al Salon, ma l’anno dopo, poiché non non viene ammesso, espone alla mostra organizzata dalla Société des Artistes Indépendants, dove presenta la prima delle sue grandi composizioni: Une baignade à Asnières oggi esposto alla National Gallery di Londra.

Due anni più tardi Georges Seurat partecipa all’Esposizione Internazionale di New York, dove espone ancora Une baignade à Asnières.

Nonostante i primi successi, continua a sperimentare la sua tecnica e ad affinare quella che è la sua arte.

Probabilmente è nel 1886 che realizza la sua opera più importante, quella che lo renderà immortale: Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande‑Jatte.

La grande tela viene presentata all’ultima mostra degli impressionisti e proprio in questa occasione, per sottolineare il nuovo stile del pittore, ormai staccato dall’Impressionismo, vengono coniati i termini neoimpressionismo e pointillisme.

Georges Seurat realizza altri due grandi opere Les poseuses e La parade. Nel 1890 espone in un trattato i principi teorici della sua pittura, dipinge Le Chahut e lavora a Le cirque.

Proprio nel pieno fermento della sua carriera artistica, muore a soli 32 anni il 28 marzo del 1891. La causa della sua scomparsa sarebbe stata una violenta influenza.

Google ha deciso di dedicare a lui il Doodle di oggi 2 dicembre perchè ricorre il 162° anniversario della sua nascita.