Chi è il dottor Emvolo: età, lavoro e cosa ha combinato

La storia che vede coinvolto il dottor Envolo è l’ennesimo esempio di come continuiamo ad essere un Paese razzista. Purtroppo non c’è nulla fare, gran parte degli italiani non riescono a superare quel gradino del fatto che tutti siamo uguali.

Si chiama Enock Rodrigue Envolo il medico dalla carnagione scura affidato allo studio di medicina generale di Fagnano Olona, in provincia di Verona. Scopriamo insieme cosa è successo.

La storia del Dottor Enock Rodrigue Envolo

Enock Rodrigue Encolo è un giovane medico di medicina generale proveniente dal Camerun e a testimoniarlo non è solo la sua parola, ma anche il colore della sua pelle. Ed è proprio questo ultimo aspetto che lo ha reso protagonista di alcune vicende incresciose e, per essere nel 2022, prive di senso.

Il medico, specializzato con laurea effettiva, è stata più e più volte insultato e maltrattato dai suoi stessi pazienti. Questa situazione è un chiaro esempio di come in Italia ci sia ancora troppo razzismo e questo è molto preoccupante.

Il Dottor Envolo non è una persona che si offende con molta facilità, ma siamo tutti d’accordo che quando si raggiunge la soglia della sopportazione significa che è arrivato il momento di dire basta.

Il paese di Fagnano Olona era rimasto senza medici curanti poiché i due storici erano andati entrambi in pensione. Per questo motivo era subentrato Enock. A lui piace essere medico e ama salvare e aiutare le vite di coloro che si affidano ai medici. Per lui è una sorta di vocazione, ma quando si viene insultati dalle stesse persone di cui ci si prende cura, il tutto decade.

Envolo si dice infatti arrabbiatissimo perché ha sempre fatto di tutto per tutti ed essere sempre insultato con termini razzisti è stufo. Si augura che le stesse persone che gli rivolgono pensieri incresciosi possano non aver bisogno dei medici, almeno non dovranno sceglierlo. Il Dottore aveva quindi deciso di lasciare il suo posto da medico, ma il primo cittadino aveva fatto di tutto per tenerselo stretto.

Nuovi sviluppi sul caso del Dottor Enock Rodrigue Envolo

Dopo aver operato per qualche tempo nella provincia di Verona e dopo essersi preso milioni di insulti razzisti, Enock Rodrigue Envolo aveva deciso di andarsene perché la situazione era diventata ormai insostenibile. Poi però, il primo cittadino era riuscito a convincerlo non solo con le parole, ma cercando di agevolarlo anche nel lavoro.

Ad esempio, a causa della scarsa connessione di internet, il medico era solito a scrivere le ricette a mano piuttosto che stamparle dal computer come si usa da qualche anno a questa parte. Ebbene, anche la ricetta scritta a mano era oggetto di polemiche e insulti.

Ci sono però degli sviluppi: il medico ha deciso di lasciare comunque il suo incarico. Pare che Enock sia stato nuovamente protagonista di frasi razziste nei suoi confronti e queste sarebbero apparse su un gruppo social e riportate in un quotidiano locale.

In realtà, pare che il dottore non abbia lasciato l’incarico per via degli ennesimi insulti e cattiverie, ma avrebbe dato la priorità allo studio. La sua intenzione è infatti quella di specializzarsi in medicina d’urgenza. Ancora una volta il paese si ritrova senza un medico di base.