Chi è Gianluca Zambrotta: età, moglie, figli, lavoro e patrimonio

Chi non ricorda i mondiali del 2006. Tra i protagonisti di quel trionfo sicuramente uno dei più grandi di quella nazionale, ovvero Gianluca Zambrotta.

Il terzino ha infatti contribuito in maniera significativa alla vittoria dell’Italia, segnando numerosi goal durante tutto il periodo dei mondiali.

Biografia di Gianluca Zambrotta

Gianluca Zambrotta nasce a Como il 19 Febbraio 1997, ed è proprio qui che inizia a giocare in serie B.

Nel 1997 entra nella squadra del Bari, arrivando quindi ad occupare un ruolo di prestigio in serie A, fino che alla grande occasione che lo vede diventare uno dei membri ufficiali della Juventus.

È proprio in questo periodo che Zambrotta riesce a migliorare le proprie potenzialità e ad affinare la sua tecnica, tanto da essere convocato nel 2006 nel mondiale con la maglia azzurra.

Nello stesso anno Zambrotta decide di trasferirsi a Barcellona, per poi tornare in Italia e giocare prima nel Milan e poi nella squadra del Chiasso.

Dopo questa esperienza il calciatore ha deciso di abbandonare il suo lavoro e svolgere la professione di opinionista sportivo sulle reti più importanti della televisione.

Gianluca Zambrotta è sposato?

Gianluca Zambrotta è sposato con Valentina Liguori dal 2004, anche se i due si sono conosciuti nel lontano 1998.

Nel 2012 inoltre, la coppia mette al mondo Riccardo.

Valentina è un ex modella ed è attualmente impegnata nella gestione di un centro sportivo fondato col marito, ovvero la Eracle Sport Center sito a San Fermo della Battaglia.

Curiosità sulla vita di Gianluca Zambrotta

Gianluca Zambrotta vive attualmente a Como ed è un uomo molto attivo sui social.

L’ex calciatore infatti ha moltissimi follower e ogni giorno pubblica contenuti diversi per trasmettere ai fan i propri interessi e informarli sullo svolgimento delle sue giornate.

Non siamo in grado di quantificare il patrimonio dell’ex calciatore, anche se sappiamo che nel corso della sua carriera ha ricevuto importanti offerte per giocare in squadre di alto spessore.