A Cetara si spilla la colatura nuova. Tre giorni di festa ricordando Ezio Falcone

A Cetara tre giorni di “festa” in onore della colatura di alici. La manifestazione organizzata dal Comune sin dai tempi della promozione tra i presidi Slow Food del prelibato intingolo, prenderà il via domani con una tavola rotonda in programma presso la Sala polifunzionale “M. Benincasa” sul tema “Una D.O.P. per la colatura di alici di Cetara”. Dopo i saluti di Secondo Squizzato, Sindaco di Cetara, Antonio De Santis, Presidente Pro Loco Cetara Costa d’Amalfi, Pietro Pesce, Presidente Associazione Amici delle Alici, gli interventi di Enzo Vizzari, Direttore delle Guide de l’Espresso, Giuseppe Orefice, Presidente Slow Food Campania e Basilicata, Daniela Nugnes, Assessore Regionale all’Agricoltura, Vincenzo Peretti dell’Università degli studi di Napoli Federico II, Gennaro Esposito del Ristorante “La Torre del Saracino” di Seiano. Coordina il giornalista Luciano Pignataro.

Il consueto happening con il prelibato intingolo scoperto dai frati cistercensi di Amalfi e poi valorizzato nel borgo marinaro di Cetara dedito proprio alla pesca e alla conservazione del pesce azzurro, proseguirà con a “spillatura del tradizionale terzigno”, che è l’avvio della colatura “nuova”, in piazzetta Vieski i ristoratori di Cetara faranno degustare i piatti tradizionali della cucina cetarese.

Sabato, nel ricordare l’archeologo del gusto, ovvero lo storico amalfitano Ezio Falcone, che diede un forte imprinting alla valorizzazione della colatura di alici (chef di fama mondiale come Alain Ducasse non rinunciano ogni anno a portare via dalla Costiera una bottiglia di prezioso intingolo) è in programma invece la consegna del Premio a lui dedicato al termine di una gara popolare di cucina della tradizione. Domenica, vigilia dell’Immacolata, presso i ristoranti di Cetara speciali menù degustazione comprendenti piatti tradizionali ed innovativi a base della “nuova” colatura di alici.

Cava de’ Tirreni e la sua Tradizione Gastronomica in Tv con Chiara Maci

E' proprio un anno positivo per Cava de' Tirreni a livello di visibilità mediatica.Infatti la città metelliana, un pò di tempo fa, è apparsa...

Stasera, presso l’Hotel Cetus, si svolgerà un ‘laboratorio del gusto’ sul tema Riconoscere la colatura di alici di Cetara, a cura di Slow Food, condotta della Costa d’Amalfi, e dei ristoratori di Cetara. Parteciperanno rinomati chef della regione Campania, giornalisti ed esperti di enogastronomia, che descriveranno le qualità di questa “salsa” liquida trasparente dal colore ambrato, che viene prodotta da un tradizionale procedimento di maturazione delle alici in una soluzione satura di acqua e sale.