Da Cetara «Senza Contorno». Su Vevo il primo singolo di Pasquale Battista / Guarda

Ci sono il mare della Costiera e i tratti distintivi di Cetara (uno di quei luoghi perfetti dell’infanzia) nel video clip del suo primo singolo. Pasquale Battista, 21enne cantante emergente, è voluto ritornare alle origini per lanciare il suo lavoro discografico prodotto da Melody Studio Recording di Roma e che sta già avendo successo dopo essere stato lanciato sui principali canali social musicali. Da una settimana il singolo “Senza Contorno” è anche su Vevo e Youtube dove è possibile apprezzare, oltre al testo e alla musica, anche le straordinarie immagini della Costiera.

Pasquale Battista, che nel video (la regia è di Paolo Hanzo Morretta) compare insieme con l’attrice salernitana Simona Guida, ha deciso di unire uno dei luoghi dell’anima alla canzone a cui si sente particolarmente legato. Perchè di mezzo c’è l’emotività che unisce il giovane autore a questo testo scritto in un periodo particolare della sua vita in cui tutte le certezze sembravano venute meno. Tutto questo quando la famosa fase di transizione dei vent’anni assomigliava ad un inferno.

La canzone, dedicata a tutte le persone che giudicano chi soffre non riuscendo a vedere oltre i muri da loro stessi costruiti, è stata dettata da un terrificante senso di estraniazione e solitudine.

Una trasmissione sul calcio e su Agerola: da martedì in tv “Sentieri Azzurri”

Analisi ed approfondimenti sul Napoli e sull’attualità sportiva faranno da sfondo, a partire da martedì 20 ottobre, al racconto delle eccellenze di un territorio...

Proprio questo status hanno portato il giovane autore a scrivere questa canzone che è il frutto di un continuo scavare tra le emozioni. «Non è mai cosa facile, spesso ci si deve confrontare con i propri “demoni” e spesso “l’amica che ci tiene compagnia”- per citare i versi del brano – può arrivare a far male al punto tale da non permetterci di vivere appieno la vita» recita la presentazione di questo primo singolo

«Lo scopo di questo brano è quello di mettere in musica un sentimento riconoscibile, affichè chi ascolta possa sentirsi compreso anche se il resto del mondo sembra non capire. Sarebbe bello sentirsi tutti più vicini nella musica» dice il cantautore e musicista Pasquale Battista, che seppur la giovane età, è già una promessa della musica italiana.