Cava de’Tirreni: allerta truffe. Le studiano veramente tutte!!! 

CAVA DE’ TIRRENI. Può accadere anche in una cittadina tranquilla che capitino episodi spiacevoli come quello della truffa dello specchietto rotto o quello dell’ormai celeberrima truffa del postino.

La truffa dello specchietto

Nel giro di poco tempo sono stati denunciati diversi casi di tentata truffa dello specchietto tra cui due nello stesso giorno in zona Santa Lucia ai danni di due automobilisti.

I truffatori hanno volontariamente urtato le auto dei malcapitati fingendo la rottura dello specchietto che invece si presentava già danneggiato in precedenza, se non addirittura divelto.

Elezioni comunali Massa Lubrense: Lorenzo Balducelli è il nuovo sindaco. I dati definitivi

Sono entrate nel vivo le elezioni comunali 2020 e anche i residenti di Massa Lubrense sono stati chiamati alle urne per rinnovare il consiglio comunale della propria città.Vediamo...

Gli inconsapevoli automobilisti sono stati spaventati e messi in imbarazzo dalla coppia di truffatori che con modi teatrali e concitati hanno cercato di estorcere una somma di 70 euro come indennizzo.

La coppia è formata da un uomo e da una donna in una Fiat 500L di colore bianco. La coppia è letteralmente sparita dopo aver incassato la somma. I malcapitati, dopo essersi accorti di esser stati truffati, si sono rivolti alla polizia. Non è stato possibile rintracciare i malviventi a causa della mancanza delle generalità. I malcapitati non sono riusciti nemmeno a segnare la targa dell’auto.

La truffa del postino

CAVA DE’ TIRRENI. Una coppia della località campana ha subito uno spiacevole tentativo di truffa lo scorso mercoledì attorno alle ore 9.30 del mattino. Il malvivente ha chiamato in casa dei due fingendo di cercare la nonna che avrebbe dovuto ritirare gentilmente e pagando un pezzo del computer che sarebbe arrivato in un pacco.

La signora, che è nonna, ha risposto e ha subito scoperto la truffa affermando di non riconoscere la voce del nipote. Il malvivente ha finto un raffreddore per giustificare il tono modificato, ma la signora non si è lasciata ingannare. Ha però finto collaborazione per incastrare i truffatori.

La famiglia ha subito allertato la polizia che ha monitorato la situazione per riuscire a cogliere i criminali in flagrante, ma come si poteva facilmente intuire il famigerato postino non si è fatto vedere.