Cava de’Tirreni: al via il progetto “La scuola per la vita”

L’Amministrazione Servalli condivide e sostiene il Progetto  “La Scuola per la vita”,  promosso dall’ Associazione Pietre Vive, finalizzato a sostenere un anno di scolarizzazione dei bambini della Repubblica Democratica del Congo.

Con un contributo di 20 euro si garantirà l’acquisto del materiale scolastico e l’iscrizione per l’intera annualità di un alunno.

L’Associazione Pietre Vive, da oltre un decennio, è impegnata in attività di sostegno ai progetti missionari dei frati cappuccini nella Repubblica Democratica del Congo, sia in ambito sanitario che scolastico.

Chi è Dayane Mello Grande Fratello Vip: età, carriera, figli e vita privata

Parte questa sera su Canale 5 la nuova edizione del Grande Fratello Vip, condotto da Alfonso Signorini e con Pupo ed Antonella Elia come...

Il progetto, a cui aderiscono tutti gli istituti scolastici cavesi statali e privati, nel segno della fratellanza verso realtà difficili del mondo, ha l’obiettivo di garantire ai bambini il diritto di studiare.

L’ adozione permetterà una crescita reciproca: i bambini del Congo potranno beneficiare di percorsi scolastici, mentre i nostri bambini costruiranno percorsi di crescita emotiva e di responsabilità attraverso la capacità di donare.

Un progetto ambizioso, che si affida agli istituti scolastici cavesi, nella direzione della solidarietà come valore universale e di crescita di tutta la nostra Comunità. Per le donazioni è stato attivata anche una Campagna di raccolta fondi attraverso la piattaforma online GoFundMe: https://www.gofundme.com/f/ubg4u4-la-scuola-per-la-vita?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1

Per l’occasione l’Associazione Pietre Vive ha organizzato un concerto di solidarietà di musica Jazz , con il trio: G. Marciano – sassofono, V. Esposito – pianoforte, P. Rispoli – percussioni, che si terrà lunedì prossimo 31 agosto, con inizio alle ore 21, presso il Giardino delle Clarisse, al Complesso monumentale del Monastero di San Giovanni, con numero di posti limitato e gratuito nel rispetto delle normative anticovid.