Cava de’ Tirreni: via i prefabbricati da Pregiato

Sono iniziati a Cava de’ Tirreni i lavori di smantellamento dei prefabbricati nell’area post terremoto alla frazione di Pregiato.

Dopo la rimozione dei rifiuti e la bonifica dall’amianto nei mesi scorsi, da questa settimana è in corso la completa eliminazione dei 34 containers che dal 1980 occupavano l’area a ridosso del campo sportivo Desiderio e del Palaeventi.

Come previsto dal piano annuale 2021 delle opere pubbliche, l’area sarà interessata dai lavori di recupero e riqualificazione con la realizzazione delle opere infrastrutturali al servizio del Palaeventi per un importo di 2 milioni 750 mila euro, dei fondi PIU Europa, e che prevedono un’area parcheggio e di interscambio e una nuova viabilità che migliorerà la circolazione veicolare della frazione ed il collegamento con via Arte e Mestieri.

Costa d’Amalfi: al P.O. di Castiglione iniziano le vaccinazioni Covid agli over 80

Inizieranno sabato 27 febbraio al Presidio Ospedaliero di Castiglione di Ravello le vaccinazioni per il Covid-19 agli over 80 in Costiera Amalftiana. Il risultato di...

“Il 2021 sarà un anno speciale per la frazione di Pregiato – afferma l’Assessore ai lavori pubblici, Nunzio Senatore – eliminiamo il degrado dell’area dei prefabbricati, inoltre parte tutta la progettualità del Contratto di Quartiere con opere per oltre 11 milioni di euro, che riguarderanno infrastrutture, fogne, nuove strade, servizi”.