Truffe a Cava de’ Tirreni: Spaccio Banconote False e il Ritorno della Ruota Bucata

A Cava de’ Tirreni ancora episodi di truffe ai danni di poveri malcapitati.

L’allarme è stato lanciato direttamente sui social da alcuni cittadini cavesi.

Ancora Truffe a Cava de’ Tirreni: il Ritorno della Ruota Bucata e lo Spaccio di Banconote False

Ritorna, per l’ennesima volta, la commedia della ruota bucata.

Angela Nasti: chi è la nuova tronista di Uomini e Donne

Bella, determinata e affascinante sono queste le caratteristiche che hanno fatto amare   Angela Nasti la nuova tronista di Uomini e Donne. Angela Nasti: chi è la...

Espediente utilizzato già parecchie volte qualche tempo fa fuori da diversi supermercati del territorio metelliano, questo stratagemma per derubare la gente è tornato a far capolino.

Questa volta la truffa della ruota bucata è accaduta proprio ieri mattina presso il parcheggio del Centro Commerciale Cavese.

La dinamica è semplice: due persone bucano la ruota dell’auto della vittima e poi, quando la stessa sopraggiunge a constatare la bucatura, insieme aspettano che la stessa venga sostituita.

Un momento di distrazione, e la vittima viene derubata.

E difatti nella mattinata di ieri, un signore, all’uscita del centro commerciale di Cava, trova una ruota della sua automobile bucata, ma fortunamente non si fa ingannare.

I due personaggi sospetti, che erano vicino alla sua macchina e devono aver bucato loro la ruota, avevano un atteggiamento molto strano.

Uno dei due, bello in carne, faceva finta di parlare al telefono, mentre l’altro girava nel parcheggio.

La persona presa di mira subito ha capito tutto, e se n’è andata con la sua macchina senza cambiare la ruota in quel preciso momento.

Giusto il tempo di arrivare dal gommista vicino al polo commerciale, il quale gli racconta che la stessa cosa è accaduta ad altre persone il giorno precedente.

Unica differenza, oltre il danno, la beffa di essere state derubate del borsello che portavano con sè.

Altra Truffa a Cava: Ragazza vuol Comprare ma Rifila Denaro Falso

Ma in questi giorni a Cava de’ Tirreni è in atto anche un’altra tipologia di truffa, quella dello spaccio di banconote false di grosso taglio.

Lo riferisce, sempre sui social, la barista di un noto centro scommesse della città metelliana.

Una ragazza con accento napoletano entra all’interno del negozio e vuol comprare e/o consumare, pagando con soldi falsi.

In questo caso, la banconota falsa spacciata per autentica era da 50 euro, e per fortuna si è riusciti a capire che si trattava di denaro contraffatto.

Pare che qualcosa del genere sia capitato in qualche altro esercizio commerciale sempre a Cava.

Quindi, grande attenzione sia da parte dei negozianti che da parte di chi esce a fare shopping.