Cava de’ Tirreni: derubate due anziane da un finto tecnico luce

Pare che a Cava de’ Tirreni sia in atto un’altra nuova truffa: quella dove i malfattori si fingono tecnici della luce.

E’ successo a due persone anziane, residenti nel pieno centro di Cava de’ Tirreni, che sono state derubate da un uomo che ha bussato chiedendo di leggere il contatore.

Il palazzo in questione dove è successo questo episodio si trova in Corso Principe Amedeo, di fronte al parcheggio Trincerone e vicino al distributore di benzina.

Chi è Enzo Salvi: età, moglie, figli, cane, carriera, curiosità e vita privata

E' uno degli attori più conosciuti e amati del panorama televisivo e cinematografico italiano, parliamo di Enzo Salvi.Con la sua simpatia ha raccolto l'ammirazione e...

Le due anziane donne, che hanno aperto la porta di casa ingenuamente alla richiesta di questo individuo di entrare per vedere il contatore, sono state derubate del portafogli con circa un centinaio di euro all’interno.

Fortunatamente il ladro è riuscito a portar via solo quello, perchè in quel momento è sopraggiunto il nipote delle due signore anziane, e quindi è scappato immediatamente mentre quest’ultimo saliva.

Un bottino non certo milionario per questo furfante che ha derubato le due anziane a Cava de’ Tirreni.

Tra l’altro il ladro sarà anche molto probabilmente, anzi quasi certamente, individuato, visto che nel condominio, precisamente sul ballatoio di ogni piano del palazzo, è in funzione un sistema di telecamere di videosorveglianza, che sicuramente avrà fotografato il volto e le sembianze di questo finto tecnico.

Insomma l’uomo resosi responsabile di questo reato ai danni delle due pensionate, sarà presto identificato e acciuffato.

Attenzione quindi in particolare per le persone anziane che abitano sole, perchè questo tipo di truffa è uno dei grandi classici che usano i malviventi per fare soldi contanti in modo facile.

Una volta ci si spaccia per il tecnico della luce, come in questo caso, un’altra volta per quello del gas, e ancora, altre volte fingono di essere quelli che vengono a prendere nota dei consumi dell’acqua direttamente in casa.

Mettete quindi in guardia i vostri parenti anziani e/o cercate di essere più presenti per evitare che ai vostri cari accadano episodi del genere.