Cava de’ Tirreni, Truffa del Falso Pacco: Arrestato il Responsabile

Foto emergency_4ita

Vi ricordate quando qualche settimana fa abbiamo parlato della truffa del pacco falso a Cava de’ Tirreni?

Ebbene, il truffatore è stato da pochissimo individuato ed arrestato dai Carabinieri della caserma locale.

Cava de’ Tirreni: Arrestato l’Autore della Truffa del Finto Pacco

Pare che l’autore della truffa del pacco fasullo sia un pregiudicato napoletano, avvezzo a questo tipi di raggiri.

Napoli: tornano le passeggiate notturne ai siti archeologici vesuviani

Tornano i percorsi illuminati nei siti archeologici vesuviani, nell’ambito dei progetti di valorizzazione 2019, promossi dal Ministero per i beni e le attività culturali.Gli...

Come riferisce il giornalista cavese Livio Trapanese su Facebook, i Carabinieri hanno tratto in arresto il lestofante lo scorso Martedì 30 Aprile.

E’ stato possibile beccare il truffatore, nato a Napoli nel 1970, grazie alla precisa testimonianza dell’anziana donna presa da lui di mira.

Cava de’ Tirreni, Truffa del Falso Pacco: Ecco il Fatto

Lo scorso 25 Febbraio 2019, il furfante ha tentato il colpo ai danni della vecchina, che abita in frazione San Cesareo di Cava de’ Tirreni.

Telefonando alla vecchia signora, si è finto un addetto vendita di personal computer, dicendole di dover consegnare a suo nipote un pezzo importante del pc.

Dopo la prima telefonata, la donna ne ha poi ricevuta un’altra in cui lo stesso truffatore imitava la voce del nipote avvertendo che sarebbe passato un fattorino con il pacco e di pagare la cifra richiesta.

E’ arrivato così il finto corriere (sempre impersonato dallo stesso uomo delle telefonate) a casa della nonnina, che nel frattempo assisteva il marito ammalato.

I soldi chiesti dal fattorino ammontavano a 3.500 euro, ma la signora con sè aveva solo 2 mila euro.

Il malfattore si è fatto dare il denaro e alla fine è andato via indisturbato.

Qualche ora dopo è sopraggiunta l’altra nipote della signora alla quale la nonnina ha raccontato tutto, e così si scopre che il nipote della donna non aveva ordinato nulla.

A questo punto si decide di aprire il finto pacco.

Dentro ci hanno trovato un portagioie contenente monili in ferro, insomma un vero e proprio “pacco”, come si dice a Napoli.

Decisive le testimonianze delle vittime

Il tutto viene quindi denunciato ai Carabinieri, e nonna e nipote sono state bravissime nel descrivere dettagliatamente le fattezze del truffatore in questione.

Lo hanno anche riconosciuto attraverso le immagini ricavate dal sistema di video sorveglianza comunale.

Nei filmati infatti si vede chiaramente un uomo arrivare vicino casa dell’anziana a bordo di una Peugeot 108, di colore bianco.

I Carabinieri hanno poi scoperto che il truffatore aveva noleggiato quell’auto proprio il giorno del fattaccio, il 25 Febbraio 2019.

Le forze dell’ordine ci hanno messo poco a fare due più due, per cui lo scorso 30 Aprile, in esecuzione della misura cautelare disposta dal GIP del Tribunale di Nocera Inferiore, hanno arrestato questa persona.

Per il momento il truffatore è agli arresti domiciliari, anche se era stato beccato già in flagranza di reato per una truffa simile a quella accaduta a Cava de’ Tirreni.

Staremo a vedere la giustizia cos’altro farà in merito.