Cava de’ Tirreni: Ragazzina 13enne Sviene sul Bus Strapieno di Persone

Nella mattina di ieri a Cava de’ Tirreni, su uno dei mini autobus di BusItalia di servizio tra il centro e le frazioni, una ragazzina è svenuta ed è stata poi portata in ospedale.

Ecco cosa è successo.

Cava de’ Tirreni: Adolescente Viene Meno Mentre è sul Bus per Andare a Scuola

Come riferisce il quotidiano il Mattino di Salerno oggi in edicola, una ragazzina di 13 anni, studentessa, si è sentita male mentre stava andando a scuola, ieri mattina, in frazione Dupino.

Chi è Max Giusti: età, figli, moglie, lavoro, vita privata e carriera

Max Giusti è tra gli attori, comici e conduttori televisivi più amati dal pubblico italiano per la sua allegria. Chi è Max Giusti: età, figli,...

Erano circa le 7.40, e la 13enne viaggiava con tantissime altre persone, il piccolo bus era strapieno, sulla linea n. 60, che passa in genere per diverse frazioni, Alessia, Marini, Santi Quaranta, Dupino e Rotolo, per poi tornare in centro città.

Un mini autobus evidentemente troppo piccolo rispetto alla mole di persone che ogni mattina, decine e decine di studenti, si serve del mezzo pubblico per arrivare nei diversi istituti scolastici del centro.

Una situazione molto scomoda e disagevole che le mamme dei ragazzi hanno segnalato più volte e già da tempo.

E’ ormai infatti prassi consolidata per questi giovani viaggiare sulle prime corse del mattino come delle “sardine”, senza spazio per potersi muovere.

In questo periodo soprattutto, il fatto che fa ancora caldo nonostante Ottobre volge alla fine, peggiore le cose.

Eppure, queste famiglie pagano regolarmente l’abbonamento per i loro figli.

La richiesta è quella di avere a disposizione un bus molto più grande, oppure un altro minibus, così da evitare situazioni del genere.

La 13enne che è svenuta fortunatamente ora sta bene.

Dopo il malore, dovuto ovviamente al mancamento d’aria per l’ambiente sovraffollato, il bus si è fermato e l’autista l’ha fatta scendere.

La ragazza poi si è recata in ospedale sempre a Cava de’ Tirreni, accompagnata dalla madre, per i controlli del caso.

Speriamo che le autorità competenti provvedano a migliorare il servizio nella fascia oraria scolastica.