Cava de’ Tirreni: No vax scappa dall’ospedale: intubato al “Ruggi”

Era risultato positivo al Covid -19 un uomo no vax di 53 anni di Cava de’ Tirreni che ha rifiutato le cure al nosocomio cittadino finendo poi in terapia intensiva al “Ruggi” di Salerno.

La vicenda è iniziata l’ultimo giorno dell’anno, nella notte del 31 dicembre poco prima della mezzanotte. Qui l’uomo è stato accompagnato da un’ambulanza del 118 presso l’ospedale di Cava.

Cava de’ Tirreni, no vax ricoverato al “Ruggi”

L’uomo aveva contratto il Covid, come era chiaro dai sintomi che presentava. Come riporta il quotidiano la Città di Salerno, da subito medici e personale sanitario avrebbero voluto prestargli le prime cure per evitare che il suo stato di salute peggiorasse, in attesa di contattare i presidi sanitari con posti liberi per l’assistenza agli infetti.

In realtà l’uomo ha iniziato a mostrarsi fin da subito contrario a qualunque terapia di aiuto, tirando fuori tutta la sua ira in modo particolarmente violento e rifiutando in modo perentorio qualsiasi cura.

L’uomo quindi, dopo aver rifiutato le cure al “Santa Maria dell’Olmo” di Cava de’ Tirreni ha inveito contro il personale sanitario ed è scappato. Dopo circa tre ore di ricerche l’uomo è stato ritrovato mentre vagava in centro ed è stato nuovamente riaccompagnato al “Santa Maria dell’Olmo” per l’isolamento.

Le condizioni di salute dell’uomo sono poi peggiorate a tal punto che è stato necessario trasferirlo al “Ruggi” di Salerno dove è stato intubato e posto in terapia intensiva.