Cava prova a rilanciare il suo turismo: sarà presente al TTG di Rimini

Cava de’ Tirreni cerca di rilanciarsi nell’ambito turistico, tanto è vero che sarà presente alla prossima e più importante manifestazione fieristica del settore, e cioè il TTG che si terrà a Rimini.

Quindi anche la cittadina metelliana vedrà riservato un suo angolino per mettersi in mostra durante questo evento giunto alla sua 34esima edizione, e previsto dal prossimo 12 Ottobre e fino al giorno 14.

Infatti Cava de’ Tirreni è stata inserita gratuitamente nello stand della Regione Campania, tra quelli che sono i borghi più interessanti da visitare nel territorio.

A Cetara «Theorein – Il silenzio dell’invisibile». Mostra di Francesca Sirianni

Resterà aperta fino al prossimo 24 giugno presso la Torre Vicereale di Cetera, la mostra “Theorein- Il silenzio dell’invisibile. Sulle orme del mito”, ideata dalla...

Una bella cosa perchè questa manifestazione è tra le più prestigiose in ambito turistico, anzi a livello nazionale è la fiera principale, dove i maggiori operatori del settore si incontrano per intessere nuove relazioni di business.

Marisa Biroccino, Consigliere comunale con delega al turismo, spiega a proposito:

“Abbiamo avuto accesso al padiglione della Regione e saremo presenti per promuovere la nostra città in un contesto altamente specialistico. La conoscenza è il primo passo per attivare percorsi di incoming e attrarre flussi turistici, interloquendo direttamente con gli operatori, confrontandosi e aprendosi ad un mercato in continua evoluzione”.

E prosegue:

“La nostra città ha certamente un appeal turistico, ma anche tante carenze strutturali a partire dai posti letto, ai collegamenti, ma luoghi come l’abbazia, il corso porticato, gli itinerari artistici e naturalistici dei nostri borghi collinari sono una risorsa che bisogna far conoscere ed è questa la prima sfida da vincere anche attraverso altri idee e progetti in cantiere”.

Una ottima manovra da parte del sindaco Vincenzo Servalli e del suo staff, visto che ultimamente si è parlato di un calo significativo del turismo made in Cava; certamente questa manifestazione potrà apportare nuova linfa vitale per far sì che la cittadina metelliana ritorni ad essere una meta di rilievo in Campania e in Italia tutta.