Carne alla pizzaiola: ricetta originale napoletana!

Fonte foto: Gusto Blog

La carne alla pizzaiola è ormai conosciuta in tutta Italia e preparata in tutte le case italiane anche se le sue origini si collocano nella cultura napoletana, quando, con pochi ingredienti, si realizzavano pietanze succulente.

Questa ricetta è molto semplice da preparare e richiede davvero poco tempo per realizzarla quindi è veramente alla portata di tutti, anche dei meno esperti in cucina ed è soprattutto una valida soluzione ad una cena preparata all’ultimo momento.

Questo tipo di cena mette d’accordo proprio tutti, sia grandi che piccini sopratutto quando arriva il momento di fare una deliziosa “scarpetta” con l’intingolo di cottura.

La scelta degli ingredienti

Ironia partenopea: la «manina» Di Maio diventa un gadget del presepe Napoletano

E’ diventata subito una star la “manina” accusata da Luigi Di Maio di aver cambiato alcune parti del Def (documento di economia e finanza)...

Come abbiamo appena detto per preparare questo secondo piatto bastano solo pochissimi ingredienti: fettine di carne, pomodoro, origano, aglio e olio. Rovistando tra le varie ricette, si può notare che spesso, forse per scelte di gusto, viene sostituito l’aglio con la cipolla ma questo è sicuramente un errore a cui non dobbiamo incorrere: per fare la vera carne alla pizzaiola, il rispetto nella scelta degli ingredienti è fondamentale.

Anche la qualità del pomodoro non può essere trascurata: in effetti prepararla on quello fresco è davvero la cosa migliore da fare. Non si può confondere l’esplosione del sapore del pomodoro fresco estivo appena tagliato con quello di una passata conservata ma questo naturalmente rimane un privilegio che possiamo adottare solo nel periodo estivo, per tutto il resto dell’anno dobbiamo purtroppo accontentarci degli ingredienti che abbiamo a disposizione.

Infine parliamo dell’origano: anche in questo caso è preferibile usare quello fresco, molto più profumato di quello essiccato anche se, fuori stagione è difficile reperirlo.

C’ è chi preferisce sostituire l’origano con il basilico per il suo gusto più fresco ed estivo ma, dalla ricetta tradizionale, possiamo notare che l’uso dell’origano è fondamentale per poter parlare di vera carne alla pizzaiola.

La scelta della carne da fare alla pizzaiola

Poichè parliamo di una ricetta rapida, da preparare in pochissimo tempo dobbiamo scegliere la carne tra quelle più veloci da cucinare che necessitano veramente di pochi minuti di cottura.  Da preferire quindi il manzo o il vitellone nei tagli della fesa, dello scannello o dello scamone, tutte ugualmente tenere e saporite ottime per una pizzaiola perfetta.

Ricordiamoci che per permettere alla carne di rimanere tenera è indicato cuocerla per pochissimi minuti senza mai punzecchiarla con la forchetta per evitare che i liquidi all’interno fuoriescano rendendo la carne più dura ma girarla una sola volta aiutandosi con una spatola o un cucchiaio di legno o, ancora meglio, con una pinza da cucina.

C’è chi preferisce preparare la pizzaiola con carne di girello  un taglio decisamente più prezioso utilizzato soprattutto quando si decide di preparare questo piatto rustico per una cena in casa con amici.

Ingredienti

  • 500 g di fettine di carne
  • 400 g di pomodorini maturi
  • un rametto di origano
  • sale
  • pepe
  • 2 spicchi di aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

Preparazione 

Prendiamo i pomodorini e laviamoli con cura sotto l’acqua corrente poi asciughiamoli con un canovaccio da cucina pulito. Con un coltello ben affilato tagliamoli a metà togliamo il picciolo.

In una padella larga aggiungiamo 4 cucchiai di olio extravergine di oliva e lasciamolo riscaldare su un fornello a fiamma abbastanza vivace. Uniamo gli spicchi di aglio dopo averli sbucciati facendoli rosolare da ambedue le parti.

Uniamo adesso i pomodorini abbassando leggermente la fiamma poi aggiungiamo le foglioline di origano dopo averle recise dal piccolo stelo. Copriamo la pentola con un coperchio e lasciamo il sughetto a cuocere per circa 10 minuti.

Aggiungiamo ora le fettine di carne, un pizzico di sale e una grattatina pepe nero fresco. Copriamo di nuovo la pentola e continuiamo la cottura per altri 10 minuti girando la carne a metà cottura per permettere di avere una cottura uniforme.

Ora spegniamo la fiamma e lasciamo intiepidire la pizzaiola qualche minuto prima di servirla a tavola.

Variante della pizzaiola classica: Viva la Mozzarella!

Come per ogni ricetta, ci sono alcune varianti a questo piatto originale e saporito. La variante che vi proponiamo prevede l’aggiunta della mozzarella tra i suoi ingredienti classici.

Si tratta, dunque, di tagliare la mozzarella a fettine e posizionarla sulla carne ad 1 minuto dalla fine della cottura coprire la pentola con il coperchi e lasciare che il formaggio si sciolga leggermente.

Se la ricetta originale è squisita, con l’aggiunta della mozzarella diventa veramente irresistibile.

Accompagnarla secondo la tradizione napoletana

Secondo un detto napoletano “a carne a sotto e i maccarune a coppo” la carne deve essere coperta da uno strato di maccheroni conditi con il sugo della pizzaiola.

Quello di condividere lo stesso piatto sia per la carne che per la pasta è un metodo molto antico che si è andato via via perdendo nel corso degli anni.

Anche se il sugo della pizzaiola spesso è usato per condire i maccheroni, si preferisce però distinguere le due pietanze servendo la pasta come primo e la carne come secondo accompagnata da un purè di patate o anche da dei funghetti champignon trifolati.

Dove gustarla

La genuinità e la semplicità sono le caratteristiche principali di questa ottima ricetta molto rustica ma dal sapore davvero sopraffino.

Purtroppo però, dai migliori ristoranti moderni non è considerato propriamente una pietanza raffinata quindi è difficile poter ordinare la carne alla pizzaiola cucinata dai grandi chef del nostro tempo, o comunque anche da quelli che sono riusciti a farsi un nome grazie all’eleganza dei loro piatti.

Tuttavia nelle migliori trattorie di tutta la Campania una ricetta semplice e tradizionale come quella di oggi davvero non può mancare una pietanza. È ancora preparata da mani esperte che conoscono perfettamente come rendere una pietanza con ingredienti modesti un piatto davvero indimenticabile.

La carne alla pizzaiola è un piatto che è nato come povero ma che oggi si è arricchito anche grazie alla scelta di tagli di carni più pregiati, nonché grazie anche al miglioramento degli ingredienti che vengono utilizzati. Si tratta comunque di un piatto che sa di cucina di una volta e che è ancora lì a testimoniare una grandissima tradizione culinaria, come è appunto il caso di quella campana.

Non solo in Campania

La carne alla pizzaiola è diventata negli anni un piatto che è entrato a far parte della cucina di tutta la nazione. Si è persa un po’ la sua origine campana, o meglio, non tutti conoscono il fatto che si tratta in realtà di un piatto campano. Il nostro consiglio è quello di provarla comunque da queste parti, dove è nata e cresciuta.