Carlo De Riso di Costieragrumi è “Boss in incognito”: successo per la puntata di ieri girata in Costiera / Foto e Video

E’ andata in onda ieri sera su Rai2 la puntata del programma “Boss in incognito” che ha visto per protagonista Carlo De Riso di Costieragrumi.

Il programma, condotto da Max Giusti, è tornato dopo due anni di stop e ha fatto proprio tappa in Costiera Amalfitana da Carlo De Riso, amministratore della Costieragrumi, azienda che commercializza il limone Costa d’Amalfi igp.

La Costieragrumi rappresenta l’80% della produzione di limini della Costiera Amalfitana e ogni anno consegna in tutta Italia, e parte dell’Europa, ben 1400 tonnellate di limoni per un fatturatodi 11 milioni annui. Costieragrumi possiede un milione di mq di limoneti e dà lavoro a 70 dipendenti.

Covid-19 Campania: il nuovo protocollo per matrimoni. Ecco tutte le novità

Vincenzo De Luca ha firmato una nuova ordinanza con una serie di restrizioni per cercare di limitare il contagio in Campania.Di seguito le novità per quanto...

“Già da ragazzino andavo al mercato con mio padre – racconta Carlo alle telecamere di Boss in incognito -. Poi sono andato da giovanissimo a lavorare al nord dove ho fatto il pizzaiolo ed il cameriere. Da qui ho capito cosa avevo lasciato a casa e ho pensato ai limoni, alle piante e alla famiglia e ho deciso di tornare a casa e lavorare qui. Ho cercato di modernizzare la mia azienda e, a quanto pare, ci sono riuscito”.

Carlo è un lavoratore instancabile, riferiscono anche la moglie e i due figli che spesso lo vedono anche parlare con i suoi limoni.

“Sono un boss instancabile: mi sveglio alle 6.00 del mattino, arrivo in azienda e controllo tutto. Vado in incognito per capire ancora meglio la mia azienda e sarà sotto mentite spoglie per una settimana”.

Inizia così il travestimento di Carlo: capelli tagliati a zero, barba finta, lenti a contatto azzurre ed un tatuaggio. Adesso Carlo è ufficialmente diventato Fabio, un uomo di Fratte, ex cameriere che ha perso il lavoro a causa del covid e deve portare avanti la sua famiglia composta dalla moglie Natalia e da due figli, Gennaro e Giovanni.

Per giustificare le telecamere l’azienda ha fatto sapere ai suoi dipendenti che sarà girato un documentario sul lavoro al tempo del Covid e che devono istruire al lavoro l’apprendista Fabio.

E così inizia l’avventura di Carlo / Fabio all’interno della sua azienda. Per chi non avesse visto la puntata può farlo cliccando al seguente link.