Capri vuole l’Area Marina Protetta: in Consiglio Comunale la proposta di raccogliere fondi per l’istituzione

L’isola di Capri vuole l’Area Marina Protetta. In queste ore, infatti, il comune dell’isola, insieme a quello di Anacapri, stanno riprendendo l’iter per l’istutuzione dell’area marina protetta.

Come riporta la Repubblica, il Comune di Capri discuterà in consiglio comunale l’aumento temporaneo del contributo di sbarco di 0,10 € con destinazione dei fondi proprio per l’istituzione dell’area marina, seguendo l’iniziativa già concordata e messa in pratica dalla precedente amministrazione comunale di Anacapri con delibera di Consiglio Comunale 14 del 27 Aprile 2019.

L’idea di istituire a Capri l’Area Marina Protetta è avvenuta dopo la promessa del ministro Costa. Ad aprile il sindaco di Capri Gianni De Martino e il presidente del consiglio comunale Fabio De Gregorio, insieme all’assessore alla tutela del mare di Anacapri, Massimo Coppola, hanno incontrato la direttrice generale del Ministero, Maria Carmela Giarratano, e Antonio Maturani, insieme con i tecnici dell’Ispra.

Fariba Tehrani: chi è, età, lavoro e vita privata mamma di Giulia Salemi

Fariba Tehrani nei mesi scorsi ha fatto molto parlare di lei per le varie partecipazioni a programmi televisivi.La madre di Giulia Salemi, infatti, è apparsa spesso...

L’incontro è stato molto positivo visto che i rappresentanti dei comuni di Capri e Anacapri hanno trovato la disponibilità del ministero. E’ stato, quindi, individuato il percorso normativo preliminare alle successive fasi, di natura più specificamente tecniche, che consentiranno la definizione dell’iniziativa.

“E’ stato un incontro sicuramente produttivo e costruttivo per raggiungere un obiettivo ormai non più rinviabile – hanno sottolineato i rappresentanti dei due Comuni isolani, che hanno già manifestato l’attenzione all’ambiente con le ordinanze che mettono al bando la plastica monuso – . Siamo più che soddisfatti dell’impegno del Ministro Costa a dare priorità all’Area Marina Protetta dell’Isola di Capri, esternato in occasione della sua visita a Capri dei giorni scorsi. Il Ministro ha immediatamente trasmesso ai suoi uffici tale indicazione e l’incontro di queste ore è stata la conferma dell’impegno che lo stesso Ministro ha già inserito nei suoi programmi prioritari. Abbiamo avuto modo di ribadire la piena disponibilità delle nostre amministrazioni a contribuire, sotto tutti gli aspetti, al percorso necessario alla istituzione dell’Area, indispensabile per la tutela del nostro mare e del nostro territorio”.