Capri è tra le isole più belle del Mediteranneo. Lo dice il neozelandese «Stuff»

L’isola di Capri è tra le 10 piccole isole più belle del Mediterraneo per il quotidiano on line neozelandese «Stuff». Nell’articolo scritto dal Brian Johnston sono menzionate infatti tutte le isole più belle e caratteristiche del Mare Nostrum e Capri occupa la seconda posizione dopo Santorini.

L’isola greca, famosa per le case dall’intonaco bianco e dalle cupole blu, conquista il primo posto della top 10. Il designer chic in bianco cubista si scontra con la bellezza naturale dell’isola creata da un’antica esplosione vulcanica che ha lasciato dietro di sé rocce incastonate, scogliere imponenti e una caldera infossata in cui il mare luccica. Particolarmente belli i tramonti sull’isola.

Al secondo posto la nostra Capri. Ecco come la presenta la rivista neozelandese: “Questa splendida isola, che sorge direttamente dal mare nel golfo di Napoli, è una destinazione spensierata, perfetta per visite turistiche e ozio. Per i panorami migliori, dirigetevi alle terrazze dei giardini pubblici di Giardini di Augusto o alle rovine di Villa Jovis, dove la loggia ha uno scenario adatto agli imperatori romani che una volta soggiornarono qui. La vista più famosa di Capri è la Grotta Azzurra, con la sua sorprendente acqua blu-neon”.

Andrea Mainardi Grande Fratello Vip: chi è, scopri tutte le curiosità sul concorrente

E' stato, forse un po' a sorpresa, uno dei grandi protagonisti di questa edizione del Grande Fratello Vip, parliamo di Andrea Mainardi. Andrea Mainardi Grande Fratello Vip:...

Al terzo posto l’isola croata di Rab che, nonostante dalla terraferma appare sterile e rocciosa, ha campi verdi e alberi di pino, con una costa delicata che si smorza in baie sabbiose. Sul lungomare, pescatori nodosi riparano reti mentre gli yacht bianchi galleggiano su un mare scintillante. Al quarto posto l’isola turca di Bozcaada con le case bianche, i mulini a vento e le rovine storiche.

Al quinto posto l’isola di Gozo, a Malta con le passeggiate che conducono lungo le scogliere di Dwerja e San Lawrenz, particolarmente belle durante la stagione dei fiori primaverili o al tramonto. Al sesto posto torna un’isola italiana, La Maddalena, in Sardegna, con le spiagge bianche e mare turchese che incontra affioramenti di granito rosa e colline ricoperte di cespugli profumati. L’isola è solo uno di un arcipelago che è tra le destinazioni più incontaminate del Mediterraneo.

Al settimo posto Minorca in Spagna con la sua costa dalle splendide spiagge interrotte da baie profonde e quasi fiordi. La più bella potrebbe essere Cala de Santa Galdana. All’ottavo posto Tinos, in Grecia, la più settentrionale e una delle meno conosciute isole delle Cicladi, che vanta valli fertili di limoneti e piantagioni di ulivo sono attraversate da muri a secco e schiacciate tra colline rocciose.

Foto di Fabio Fusco

Chiudono la classifica Hvar in Croazia con i vigneti e i campi di lavanda e il centro storico rinascimentale con una splendida piazza, strade lastricate di marmo e un ammasso di monasteri, cappelle e merli e l’isola d’Elba, in Toscana, con la frangia di castagneti e uliveti che circondano le mini-montagne strette dove ogni tornante offre un’altra vista mozzafiato su un mare scintillante.