Capodanno in Musica a Ravello: che successone! Il 6 gennaio c’è De Crescenzo

foto Pino Izzo

E’ iniziato con l’omaggio all’Italia il buon anno in musica da Ravello.

In una giornata piena di luce che ha regalato agli ospiti dell’Auditorium Oscar Niemeyer il paesaggio più bello, il giovane direttore d’orchestra Matteo Beltrami ha attaccato il concerto di capodanno organizzato dalla Fondazione Ravello con l’inno di Mameli e a seguire arie da Carmen, Nabucco, Traviata, Turandot e ancora Norma, I Lombardi, Cavalleria Rusticana eseguite dall’Orchestra Filarmonica Giuseppe Verdi di Salerno.

Sul palco il soprano Mariella Devia che ha strappato applausi e unanimi consensi.

foto Pino Izzo

Annalisa Minetti: chi è, età, marito, carriera e vita privata Michele Panzarino

Annalisa Minetti e Michele Panzarino sono una delle coppie più conosciute e amate del piccolo schermo.Lei è cantante e atleta amatissima. Grazie alla sua voce e...

A chiudere la rassegna un gradito ritorno, quello di Eduardo De Crescenzo che, domenica 6 gennaio (ore 20.30), salirà sul palcoscenico dell’Auditorium Niemeyer con Essenze Jazz.

efinizione questa che il cantautore partenopeo prova a dare oggi alla sua musica, così difficile da contenere nelle consuete “etichette” di genere: le interpretazioni raffinate e le toccanti eufonie dei chansonnier italiani e napoletani che a inizio del XX secolo s’ispirarono alla Francia, il ritmo serrato del vocalizzo scat che scopriva nell’adolescenza nei locali americani sul porto di Napoli dove la sera si suonava il jazz, le suggestioni del Mediterraneo e la passione del mèlos greco che lo ispirano dal mare o dai vicoli della sua città.

In scaletta brani ormai divenuti dei classici: Ancora, L’odore del mare, E la musica va…, Il racconto della sera, Sarà così… In formazione una rosa di straordinari musicisti: Enzo Pietropaoli al contrabbasso; Marcello Di Leonardo alla batteria; Julian Oliver Mazzariello al pianoforte; Daniele Scannapieco al sax e Susanna Krasznai al violoncello.