Campania, sgominata banda dello spaccio: 21 misure cautelari

Proseguono senza sosta in Campania le operazioni delle forze dell’ordine contro il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Continuano le indagini della Compagnia dei carabinieri di Maddaloni contro lo spaccio di droga. Ventuno cittadini indagati per detenzione e spaccio di droga, continuato e in concorso.

Tutti posti sotto indagine e destinatari di un’ordinanza cautelare. Tra questi, poi, nove sono finiti in carcere, sei agli arresti domiciliari e sei sottoposti all’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria su mandato del gip del tribunale di Santa Maria Capo Vetere.

Il provvedimento scaturisce da un’attività d’indagine, iniziata già nel 2018, dai carabinieri di Maddaloni. Grazie a questa indagine, i carabinieri hanno ricostruito l’articolata attività di spaccio di sostanze stupefacenti nelle località di: Maddaloni (Caserta), San Felice a Cancello (Caserta), Santa Maria a Vico (Caserta), Montesarchio (Benevento) e Arpaia (Benevento).

Inoltre, sempre grazie alle indagini, le forze dell’ordine hanno individuato la zona di approvvigionamento della droga a Caivano, in provincia di Napoli. Proprio in questo contesto, i carabinieri, hanno eseguito 8 arresti in flagranza e 14 denunce in stato di libertà. Accertamenti anche su episodi di cessione di sostanze stupefacenti di vario tipo.