Campania: lieve scossa di terremoti di magnitudo 2.0 a Caserta

Nella mattinata di ieri una lieve scossa di terremoto è stata registrata nel cuore della Campania. I sismografi dell’istituto nazionali di geofisica e vulcanologia hanno registrato con coordinate geografiche (lat, lon) 41.24, 14.12 ad una profondità di 3 km, nella provincia di Caserta, una scossa di magnitudo 2.0

Fortunatamente, data anche la lieve forza della scossa, gran parte della popolazione non si è accorta di quanto è accaduto. Non si registrano, infatti, danni a cose o persone dovuti alla scossa di terremoto.

Una lieve scossa che ha seguito di una settimana quella registrata lo scorso 17 febbraio sempre in Campania. I sismografi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno infatti registrato una scossa di magnitudo 2.0 nei pressi dei comuni di Morcone e Pontelandolfo in provincia di Benevento.

Parigi a tutti i costi: trama, cast e attori film in onda questa sera...

Questa sera su Rai 1 andrà in onda il film Parigi a tutti i costi, uscito nel 2013 e diretto dal regista Reem Kherici. Parigi a tutti i...

Una situazione di instabilità che ha fatto registrare nelle ultime settimane in Campania diverse scosse, anche se tutte di lieve entità. Nei primissimi giorni di febbraio una lieve scossa di magnitudo 2.1, è stata registrata in provincia di Avellino, ad una profondità di 3 chilometri, senza però provocare danni a persone o cose.

Poco più di un mese fa, invece, nel Tirreno Meridionale, ad una profondità di 5 chilometri, un lieve tremore della terra che pare sia stato avvertito da alcuni cittadini di Capri. Infatti l’epicentro è stato individuato ad appena 12 chilometri da dall’isola azzurra.

La scossa sarebbe stata avvertita anche in gran parte della provincia di Salerno, per la precisione in Penisola Sorrentina e in Costiera Amalfitana nel tratto di costa che va da Sorrento ad Amalfi e nelle zone limitrofe. La scossa che ha avuto un ipocentro di soli 5 chilometri è stata avvertita in particolare a Capri anche se l’evento sismico è stato di lievissima intensità.

La speranza è che questa situazione possa presto tornare alla normalità. Con particolare riferimento alle popolazioni del centro Italia che stanno vivendo un vero e proprio dramma. Da mesi ormai il mostro, come lo hanno rinominato, non smette di tormentarli e continua ad avere il sopravvento nonostante la grande mobilitazione di uomini e risorse giunte dalla Campania e dal resto dell’Italia.