Campania, ha vinto 100mila euro al Superenalotto ma potrebbe non saperlo. Cercasi fortunato

super enalotto e lotto
superenalotto e lotto

La Campania alla ricerca del fortunato vincitore di 100mila euro al Superenalotto e lui o lei potrebbe non saperlo.

Uno dei fondamenti della filosofia di Socrate è il concetto “so di non sapere”. Il filosofo greco con questa frase voleva sottolineare che la conoscenza è talmente vasta che l’uomo, inevitabilmente, è all’oscuro di qualcosa.

Adattando e semplificando questo motto alla vita quotidiana, possiamo affermare che effettivamente non siamo onniscienti: ci saranno sempre particolari che ci sfuggono.

Chi è l’attrice che Interpreta Flora Gentile nel Paradiso delle Signore

Nella nuova stagione del Paradiso delle Signore, vi sono stati molti nuovi ingressi, uno di questi è stato il personaggio di Flora Gentile, figlia...

Magari uno di questi è aver vinto 100mila euro.

L’iniziativa di SuperEnalotto SuperStar “Estate 100×100”, infatti, ha dato la possibilità di vincere ben 100 premi da 100mila euro, ma dei premi assegnati durante il concorso n.76 di sabato 26 giugno ancora 8 non sono stati riscossi.

E tra questi uno dei premi vincenti deve essere riscosso qui: più precisamente a Casavatore nel napoletano.

La schedina vincente è stata giocata presso il punto vendita Sisal Illiano Francesco in Viale Guglielmo Marconi 23.

Ora sono tutti in attesa che il fortunato o la fortunata si faccia vivo o viva per prelevare il premio che gli spetta.

Ma il tempo rimasto per riscuotere la vincita è veramente agli sgoccioli: la scadenza è fissata per venerdì 24 settembre di quest’anno.

Per questo è importante ricordare ai giocatori di verificare i codici alfa-numerici univoci legati all’iniziativa speciale, presenti sulla ricevuta di gioco, per scoprire se si è tra i fortunati vincitori.

Non resta che sperare che, magari anche involontariamente, i vincitori degli otto premi non riscossi riprendano tra le mani quella schedina vincente prima della scadenza. Forse è necessario un altro pizzico di fortuna affinché si accorgano del grande dono che la dea bendata gli ha già donato.