Campania, api… in classe, scuola chiusa per tre giorni

Dopo mesi e mesi di lockdown, finalmente le scuole hanno riaperto in tutto il nostro Paese e, ovviamente, anche in Campania.

Le classi rimaste semi vuote per tanto tanto tempo a causa del Covid stanno tornando ad essere vive grazie alla presenza degli studenti.

Ma a Comiziano, nella provincia di Napoli, i ragazzi sono rientrati accompagnati da ospiti di eccellenza: migliaia e migliaia di api.

Vince 500 mila euro al gratta e vinci ma quando prova ad incassare viene...

Una storia quanto meno singolare quella di una casalinga che ha vinto ben 500 mila euro al gratta e vinci ma quando prova ad incassare la...

L‘Istituto comprensivo “Fratelli Mercogliano-Guadagni”, infatti, è stato invaso dagli alunni, desiderosi di tornare alla normalità, ma soprattutto dagli insetti.

La mattina del 15 settembre il dirigente scolastico ha sentito non il suono delle risate degli studenti, ma da un forte, fortissimo ronzio; dopo essersi reso conto della situazione ha prontamente segnalato l’emergenza a chi di dovere.

A causa di questo inconveniente, il sindaco di Comiziano, Severino Nappi, si è visto costretto a prendere provvedimenti per salvaguardare i ragazzi.

Proprio per proteggere gli alunni, il primo cittadino ha indetto un’ordinanza che stabilisce la chiusura dell’ Istituto almeno per tre giorni: il 15, il 16 ed il 17 settembre.

Come spiega il sindaco, ciò che rende questa mini-invasione qualcosa di pericoloso è sicuramente la possibile reazione allergica che la puntura d’api può provocare agli alunni.

Il rientro a scuola degli studenti dell’Istituto comprensivo statale “Fratelli Mercogliano-Guadagni” è ancora una volta posticipato. Dopo mesi e mesi di Dad i ragazzi devono iniziare ancora una volta l’anno scolastico dietro lo schermo del computer di casa, con la consapevolezza però che tutto ciò non è dovuto all’emergenza sanitaria.