Caldo record con “Lucifero”: il Consiglio Regionale della Campania invita a segnalare incendi

Il Consiglio Regionale della Campania ha diramato un avviso in occasione dell’imminente arrivo dell’ondata di caldo denominata “Lucifero” e, soprattutto a causa della siccità, e quindi della maggiore probabilità di innesto incendi, si invitano i cittadini a segnalare immediatamente eventuali focolai.

Nell’avviso, all’attenzione del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, si legge la preoccupazione del Consiglio Regionale della regione Campania relative alle alte temperature che da domani insidieranno il nostro territorio, arrivando a toccare anche i 40°C. In particolare l’attenzione è rivolta verso le persone che hanno maggiori difficoltà a fronteggiare l’ondata di calore, ovvero i bambini e gli anziani che vivono da soli.

In questi giorni particolarmente caldi è bene vigilare sula salute di chi non ha come sfuggire alla morsa del caldo o potrebbe avere conseguenze anche gravi  per l’innalzamento delle temperature ben oltre le medie stagionali.

Le preoccupazioni del Consiglio Regionale della Campania riguardano anche gli incendi. Altra grave conseguenza del caldo e della siccità è proprio il pericolo di roghi. Per fronteggiare l’emergenza incendi che già nel mese di luglio ha messo in ginocchio la nostra regione, il Consiglio regionale chiede la massima sorveglianza anche da parte di tutti.

I cittadini dovranno infatti essere capaci di segnalare, sul nascere, il principio di un incendio, anche e soprattutto in considerazione che i terreni aridi e secchi sono facilmente infiammabili e gli incendi si propagano molto più facilmente.

Le previsioni per i prossimi giorni parlano dell’arrivo dell’anticiclone africano Lucifero, che si affaccerà sulle nostre regioni già dalla giornata di domani lunedì 31 luglio. Dalle previsioni de “Il Meteo.it”, la bolla calda africana diretta verso l’Italia riuscirà a portare la colonnina di mercurio fino a 41/42° al Centro e al Nord, poi il caldo infernale si porterà anche al Sud. Roma potrebbe sfiorare i 41°, come Firenze, Bologna, Padova, Ferrara, Rovigo e molte altre città. La Sardegna, e nel primo weekend di Agosto la Puglia saranno le regioni più colpite con punte di 45/47° nelle zone più interne.

Con Lucifero il tempo si presenterà ampiamente soleggiato, molto caldo, afoso e le precipitazioni sembrano esser relegate soltanto ai settori alpini, e sotto forma di temporali pomeridiani abbastanza isolati. In queste condizioni la siccità si aggraverà ulteriormente su tutte le regioni.