Botti di Capodanno: 8 feriti in provincia di Salerno. A Cava uomo perde una mano

Sono ben otto in provincia di Salerno le persone rimaste ferite per l’utilizzo di botti durante la notte di Capodanno. Lo rende noto la Questura di Salerno secondo cui il maggior numero di feriti si sarebbe registrato a Cava dè Tirreni.

Qui, quattro persone avrebbero dovuto ricorrere alle cure ospedaliere.

Tra queste Un 35enne che avrebbe ha perso una mano riportando gravi conseguenze anche a d un occhio. Dopo esser stato soccorso all’ospedale Santa Maria dell’Olmo l’uomo è stato trasferito al Pellegrini di Napoli dove si trova ricoveratoin prognosi riservata.

Influenza di stagione: impennata di ricoveri negli ospedali della provincia di Salerno

Ospedali della provincia di Salerno presi d’assalto per l’influenza stagionale. Dopo una nota delle Segretari Provinciali Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Fp circa le...

Un 24enne, invece, avrebbe subito una frattura ossea all’orbita sinistra e una contusione polmonare mentre altre due persone avrebbero riportato lievi bruciature ed escoriazioni con una prognosi giudicata guaribile tra i 10 e 15 giorni.

Feriti due giovanissimi a Battipaglia, di 19 e 17 anni. Il primo è stato trasportato all’ospedale Santa Maria della Speranza per le ferite riportate al volto e a una mano. I medici avrebbero proceduto all’amputazione di un dito di una mano.

Il diciassettenne, invece, avrebbe riportato lievi ferite a un braccio.

Altre due persone, infine, sono state medicate presso l’ospedale di Mercato San Severino per bruciature e lievi escoriazioni causate dallo scoppio di petardi.