Bonus Vacanze fino a 500 euro: ecco a chi spetta e come richiederlo

L’emergenza Covid-19 ha messo in ginocchio l’economia del nostro paese, in particolare il comparto turistico che dovrà affrontare un’estate molto difficile.

Per cercare di rilanciare questo settore, il Governo, prevede di istituire il bonus vacanze. Ovviamente questo tipo di sussidio sarà fornito solo a chi rispetterà i paletti previsti.

Il bonus vacanze potrà essere utilizzato da un solo componente per nucleo familiare e sarà pari a massimo 500 euro. Le famiglie con due componenti avranno diritto a 300 euro, mentre l’importo verrà ulteriormente dimezzato quando a richiederlo sarà un single.

Cava sempre piú green: installato impianto fotovoltaico all’immobile comunale di via Schreiber

Con un finanziamento di circa 170 mila euro del Mise (Ministero Sviluppo Economico), per l’efficientamento energetico degli edifici comunali, è stato realizzato a Cava...

In ogni caso l’agevolazione si compone di due parti. L’80% infatti sarà riconosciuto come uno sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura ricettiva, mentre il restante 20% potrà venire detratto dalle tasse al momento della dichiarazione dei redditi.

All’albergatore viene quindi fornito un credito di imposta da utilizzare in compensazione come rimborso per la parte di bonus corrispondente all’80% di sconto al cliente.

Per avere diritto al bonus vacanze, bisognerà avere un Isee che non superi i 40 mila euro. Inoltre, le spese sulle quali si vuole ottenere l’aiuto devono essere destinate a un’unica struttura ricettiva e versate tutte in un’unica soluzione.

Lo si potrà utilizzare a partire dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2020. Le strutture ricettive potranno poi cedere il credito d’imposta ai propri fornitori, alle banche oppure agli intermediari finanziari.