Nubifragio in Costa d’Amalfi: ancora paura a Positano. Scale e strade invase dall’acqua / Video

Continua a far paura l’allerta maltempo in Costa d’Amalfi in particolar modo a Positano dove in questi minuti strade e vicoli sono letteralmente invasi da un fiume di acqua e fango che hanno raggiunto la spiaggia a causa anche del troppopieno dei tombini attraverso cui con il fogliame risulta difficile l’incanalamento delle acque bianche.

Momenti di paura, come si vede nel video postato su Facebook da Antonio Ricco, tra i cittadini di Positano si sono registrati, dopo l’incubo della scorsa notte, anche nel tardo pomeriggio di ieri dopo l’ennesimo violento acquazzone che ha fatto giungere in spiaggia ancora un fiume d’acqua capace di trascinare tutto ciò che trovava sulla propria strada.

Scale e strade invase dall’acqua hanno fatto temere il peggio per circa una decina di interminabili minuti. Stessa scena anche nei pressi del bivio di Montepertuso dove l’acqua ha letteralmente invaso la carreggiata seminando il panico tra automobilisti e turisti che affollavano alcuni bus di linea. A Positano sono giunte due squadre di vigili del fuoco: una da Maiori, impegnata in spiaggia, l’altra da Salerno.

Oroscopo Paolo Fox Domani Domenica 2 Agosto: previsioni segno per segno

Siamo giunti quasi alla fine del mese di Luglio e, anche per questo mese, non ci resta che scoprire cosa ci riserveranno gli astri...

Pubblicato da Antonio Ricco su Lunedì 6 novembre 2017

Il sindaco di Positano , per fronteggiare l’ emergenza, ha invitato tutti i cittadini a non allontanarsi da casa per nessun motivo, a meno che non si tratti di una emergenza e a non sostare in prossimità dei corsi d’ acqua. In questo momento tutte le frazioni di Positano sono isolate.

Poco prima delle 18.30 un violento acquazzone ha colpito anche Amalfi. In pochissimo tempo una vera e propria bomba d’acqua ha fatto scappare in cerca di un riparo tutti coloro che si trovano in strada. Per qualche minuto è saltata anche l’illuminazione pubblica.

Anche il comune di Amalfi ha invitato i cittadini a prestare massima attenzione fino alle 20 di domani sera. In particola si invita a non transitare o sostare nei pressi di argini di corsi d’acqua, evitare escursioni e passeggiate lungo sentieri, soprattutto se sottostanti zone colpite dai recenti incendi; non ripararsi sotto ad alberi isolati; evitare di passare sotto scarpate naturali o artificiali e di stazionare locali interrati o seminterrati o comunque posti al di sotto di strade principali e/o secondarie e porre barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale (come cantine e box sotterranei).

Si raccomanda inoltre di procedere a velocità moderata in auto e si consiglia di evitare gli spostamenti riducendoli a quelli strettamente necessari.

Situazione sotto controllo ad Atrani dove il livello del fiume Dragone viene costantemente monitorato dal C.O.C. tramite le telecamere posizionate lungo il corso del fiume.

Seguono aggiornamenti

ore 19.30: la strada che collega Montepertuso a Positano è stata riaperta da poco. Indispensabile l’utilizzo di una pala meccanica che ha ripristinato la percorribilità della strada.

Ore 20.00 – Il comune in via precauzionale ha chiuso anche per oggi le scuole mentre il sindaco Michele De Lucia ha chiesto attraverso una delibera di giunta il riconoscimento dello stato di calamità naturale.