Maxi blitz dei Carabinieri nel Salernitano: sequestrati 146 chili di cocaina

Manette per tre a Scafati. Nella giornata di ieri i carabinieri della squadra mobile di Nocera hanno tratto in arresto due italiani e uno sloveno per possesso di enorme quantitativo di stupefacente. I soggetti sono ora in stato di fermo presso la casa circondariale di Fuorni.

Maxi sequestro dei Carabinieri della stazione di Nocera Inferiore. Le Gazzelle hanno rinvenuto un quantitativo record di cocaina, pari a circa 146 chili. I militari, impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio – nell’ambito delle periodiche attività di contrasto all’ormai dilagante fenomeno dello spaccio – sono intervenuti nella giornata di ieri a Scafati.

Allertati da una pattuglia di servizio nella zona industriale della cittadina dell’Agro, le Gazzelle hanno raggiunto il luogo dello scambio. Qui due vetture – una 500 e una Tipo – hanno dapprima parcheggiato e poi aspettato l’arrivo di un terzo veicolo. Sul posto un autoarticolato di matrice slovena, dal quale il conducente ha scaricato diverse borse. Soltanto le rapidi manovre dei carabinieri – in sintonia con quanto comunicato dalla centrale – hanno permesso di fermare i due italiano e, in seguito, il cittadino sloveno che aveva scaricato le borse contenenti lo stupefacente.

Oltre all’arresto in fragranza dei tre uomini, sono stati sottoposti a sequestro 130 panetti contenenti cocaina pura per un peso complessivo approssimato a 146 chili. La merce era contenuta nell’autoarticolato.

Gli arrestati, uno dei quali con precedenti, sono stati poi condotti presso la casa circondariale di Fuorni a Salerno.