Il telefilm Black Out-Vite Sospese sta avendo un grande seguito. Questa sera verrà trasmessa la seconda puntata della fiction con Alessandro Preziosi, mentre per la terza parte dovremo invece attendere Lunedì 30 gennaio. Scopriamo dunque qualche anticipazione.

Black Out-Vite Sospese: che cosa succederà questa sera?

Questa sera andrà in onda la seconda puntata di Black Out-Vite Sospese. Pare che i protagonisti scopriranno che l’incidente che li vede coinvolti non è stato accidentale ma procurato da qualcuno che vuole qualcosa in cambio.

Anche i soccorsi si ritrovano in difficoltà in quanto anche l’elicottero che doveva intervenire sul posto è precipitato. Giovanni invece si sente in parte responsabile di quanto accaduto e tenta in ogni modo di nascondere i sospetti.

Tutti i prigionieri dell’hotel sono disperati perchè non sanno come liberarsi e diversi incidenti si verificheranno all’interno della struttura. Uno di questi darà vita ad un corto circuito che metterà in grave pericolo Elena e molti altri turisti. L’unico che potrebbe rappresentare una via di salvezza per il gruppo è il proprietario dell’hotel, ma questo viene trovato morto e con la gola tagliata.

Black Out-Vite Sospese: le anticipazioni della terza puntata

La terza puntata del mistery drama di Rai Uno verrà trasmessa il prossimo Lunedì prossimo. La storia si fa sempre più fitta. Tutto riprende dalla morte del padrone dell’hotel che ovviamente lascia tutti di stucco.

All’interno dell’albergo inoltre le provviste iniziano a scarseggiare e questo manda nel panico tutti i turisti. Si cerca quindi aiuto nelle abitazioni vicine ma pare che anche i residenti del luogo siano spaventati da qualcosa e che per questo non siano molto propensi ad aiutare il prossimo.

Leggi anche: Black Out – Vite sospese, chi è nella realtà Giovanni Lo Bianco: storia vera

Successivamente nascono molti sospetti e alcuni turisti si faranno cogliere dal panico mettendo a repentaglio la vita degli altri. Per fortuna il peggio viene evitato ma davvero molti dubbi cominciano a manifestarsi tra le persone colpite dalla tragedia. Tutti ormai sospettano di tutti e la fiducia verso il prossimo viene a mancare.

Leggi anche: Black out – Vite sospese, chi è nella realtà Claudia Schneider: storia vera

Molte persone cominciano a ipotizzare la presenza di un assassino che stia facendo di tutto per danneggiarli ed è proprio per questo che i turisti più sospetti vengono segregati all’interno di alcune stanze per essere monitorati dagli altri. Giovanni dovrà quindi prendere in mano la situazione e decidere se salvare la propria reputazione oppure confessare agli altri la sua posizione pur di riuscire a salvare la vita della figlia.

Articolo successivo

Boomerissima, hai visto l’abito di Alessia Marcuzzi 24 gennaio: marca, stilista e prezzo