Bagnoli, Napoli: Informazioni Essenziali sul Quartiere Partenopeo

Le Terme d Agnano a Bagnoli, Napoli - Foto by daniela_rug

Bagnoli è un quartiere di Napoli, che insieme a Fuorigrotta forma la decima municipalità del capoluogo campano.

Confina a nord con il quartiere Pianura e con il comune di Pozzuoli, a sud con il quartiere Posillipo, a ovest affaccia sulla baia di Pozzuoli e a est confina con il quartiere Fuorigrotta.

Del quartiere fa parte l’isola di Nisida.

Adrian: anticipazioni, ospiti, cartone animato e curiosità prima puntata

Questa sera andrà in onda la prima puntata di Adrian. Dopo la non soddisfacente esperienza dello scorso anno, torna in prima serata su Canale 5 l'appuntamento...

Il quartiere, contraddistinto da una forte e visibile natura vulcanica, fa parte dei Campi Flegrei.

Vediamo cosa sapere su questa zona della città partenopea.

Bagnoli a Napoli: Info sul Quartiere

La particolarità di Bagnoli risiede nell’atmosfera che l’avvolge.

Le piccole strade del quartiere godono di tutta la luce del sole, che non trovando alti ostacoli, riesce a penetrare irradiando anche le più minute viuzze.

Poi, tra queste, non si nota il tipico caos del centro.

Forse è questo a colpire l’attenzione di chi non ci abita, sembra quasi un luogo di vacanza agli occhi di un forestiero.

Il turista infatti non può far a meno di notare la toponomastica flegrea: via Eurialo, via Niso, via Enea, via Plinio e tante altre “mitologiche” strade.

Bagnoli, Napoli: Storia e Punti d’Interesse

Anticamente Bagnoli, che occupa quella fascia costiera fra le colline di Posillipo e Pozzuoli, oltre alle funzioni termali doveva assolvere molto probabilmente a quelle annesse al porto-emporio di Pozzuoli.

Bagnoli, nell’estremo occidente della città, ai piedi della collina di Posillipo e sul bel mare del golfo di Pozzuoli, era stata destinata allo sviluppo industriale da una legge del 1904.

Nel 1906 vi venne impiantata l’ILVA-Italsider, che divenne presto uno dei più importanti poli siderurgici d’Italia.

Negli anni ’30 si aggiunsero poi altre imprese, quali l’Eternit e la Montecatini.

Negli anni ’70 inizia la crisi del settore, e ciò porta a contrazioni continue, fino alla chiusura completa degli altoforni e di tutta l’attività industriale nel corso degli anni ’90.

Diversi i luoghi di interesse del quartiere tra i quali Città della scienza e il Museo del Mare.

Uno dei siti di sicuro interesse di Bagnoli è l’Ippodromo di Agnano, il più grande d’Italia.

Qui ogni anno si tengono il G.P. Lotteria, il G.P. Freccia d’Europa e il G.P. Città di Napoli.

Di certo sito non secondario sono le note Terme di Agnano in funzione sin dai tempi dei romani e sfruttanti l’acqua calda e sulfurea che ci ricorda la natura vulcanica della città di Napoli e dei Campi Flegrei.

Per quanto riguarda gli scavi archeologici c’è qualcosina da visitare.

Un esempio è la Grotta di Seiano, una grotta romana scavata nel tufo, che collega Bagnoli alla Baia di Trentaremi, dove sono presenti i resti archeologici della Villa Imperiale di Pausilypon.

La grotta è stata usata nel maggio del 2007 per una video-installazione di Brian Eno.