Bacetti di Carnevale: la Ricetta dei Dolcetti Fritti di Gianfranco Iervolino

Foto by Detto Fatto Facebook

Una delle feste più gioiose dell’anno sta per tornare, e, oltre alle classiche castagnole e alle chiacchiere, dovete sapere che c’è anche un altro dolce: i bacetti di Carnevale.

La ricetta che di seguito leggerete è dello chef pizzaiolo Gianfranco Iervolino, napoletano e titolare della pizzeria 450 Gradi, sita a Pomigliano d’Arco (NA).

Iervolino l’ha proposta a una delle numerose puntate dove è stato ospite in virtù di “tutor”, del pomeridiano “Detto Fatto” in onda su Raidue.

Diego Fanzaga: chi è, età e lavoro del campione de L’eredità di Rai 1

Diego Fanzaga, si è fatto conoscere dal grande pubblico per la sua partecipazione, di grande successo, al programma condotto da Flacio Insinna l’Eredità. Giovane laureato...

Vediamo la ricetta dei bacetti di Carnevale di Gianfranco Iervolino

Bacetti di Carnevale: la Ricetta Originale dello Chef Pizzaiolo Gianfranco Iervolino

Ingredienti

500 g farina 0, 100 g burro, 2 uova, 15 g lievito di birra fresco, 10 g sale, 30 g zucchero, 175 ml latte, zucchero a velo, cannella in polvere, olio di arachidi per friggere.

Per la crema pasticcera vi serviranno: 500 ml latte, 160 g zucchero, 90 g farina 00, 4 tuorli, 1 bacca di vaniglia, scorza grattugiata di un limone, amarene sciroppate.

Preparazione

Con l’aiuto di una planetaria, con il gancio, inseriamo il latte a temperatura ambiente, il lievito, lo zucchero e il sale.

Mescolare tutto e si aggiunge poi la farina poco per volta, sempre continuando ad impastare e alternandola alle uova.

Fatto l’impasto, si aggiunge il burro morbido a tocchetti, sempre poco per volta.

Impastare in planetaria ancora per 10/15 minuti, o comunque fino a che non si ricava un impasto liscio e setoso.

Fatto ciò, si copra la ciotola dove avrete posto l’impasto con della pellicola, e si fa lievitare per circa 2 ore.

A questo punto facciamo la crema.

Scaldare il latte con la scorza di limone e la vaniglia.

A parte sbattere i tuorli con lo zucchero e la farina.

Versare nella pastella ottenuta il latte caldo e filtrato.

Rimettere il composto sul fuoco, e mescoliamo sempre fino a che la crema non si addenserà.

Trasferiamo velocemente in un contenitore largo e freddo.

Copriamo la crema con la pellicola e lasciamo raffreddare.

A questo punto dobbiamo stendere l’impasto e formare i bacetti di Carnevale.

Stendiamo la pasta lievitata per uno spessore di 1 cm circa.

Facciamo dei dischetti del diametro di 10 cm circa.

Al centro di ogni disco mettiamo un bel ciuffo di crema e posizioniamo internamente un’amarena sciroppata e ben sgocciolata.

Richiudiamo l’impasto, sigillando bene i bordi.

Ora i bacetti devono lievitare ancora: mettiamoli su una teglia infarinata e facciamo passare un’altra ora e mezza.

Fatto questo possiamo completare i dolcetti friggendoli.

Scaldiamo bene l’olio, la temperatura ideale è a 170 gradi, e friggiamo i bacetti di Carnevale, fino a che non si doreranno.

Asciughiamo su carta assorbente, lasciamo sgocciolare bene dall’olio in eccesso.

Spolveriamo poi i dolce con lo zucchero a velo mischiato con un pò di cannella in polvere.

Buon appetito!

Fonte: Ricetteintv.com