Babà Fritto di Ciro Salatiello: la Ricetta della Delizia dello Chef del Napoli

Foto mysocialrecipe.com

Il babà come tutti sanno è uno dei dolci simbolo di Napoli. Dallo chef della squadra di calcio partenopea, Ciro Salatiello, questa delizia è stata trasformata nel babà fritto.

Questi bocconcini buonissimi di babà sono bagnati al vino rosso, e vengon passati nella farina di nocciole oppure in quella di mandorla.

A corredo, una pastella fatto con l’impasto dei bignè e poi vengono ricoperti di mandorle a fettine sottili.

Meteo Campania: ancora maltempo. In arrivo due nuove perturbazioni

Nessuna novità in arrivo sul fronte meteo: la nuova settimana infatta sarà molto perturbata proprio come quella che si stiamo lasciando alle spalle.Come riporta...

Sapete che questa innovativa ricetta la potete realizzare senza difficoltà a casa vostra?

Ecco come fare, passo per passo.

Babà Fritto di Ciro Salatiello: la Deliziosa Ricetta del Dolce Rivisitato dallo Chef del Napoli

Ingredienti per 30 persone

Impasto per 30 babà, vi serviranno:

1 kg farina manitoba
20 g sale
40 g zucchero
280 g burro
n. 24 uova intere
10 g lievito

Salsa al vino rosso per bagna babà, ecco cosa procurarvi:

750 cl vino porto rosso
1,5 lt vino aglianico
n.1 foglia di alloro
n. 4 pezzi anice stellato
Un pizzico di cannella
250 g zucchero

Per la pasta bignè avrete bisogno di:

1 lt acqua
20 g sale fino
400 g burro
600 g farina
n.18 uova

Preparazione del babà

In una planetaria inserite farina, zucchero, sale e aggiungete una parte di uova.

Fate girare, le uova vanno messe una alla volta, e quasi a fine operazione aggiungete il lievito e fatelo amalgamare bene.

Aggiungete poi ancora il burro nella consistenza a pomata, aspettate che si amalgami anche questo e continuate ancora con le uova restanti fino a finirle, aggiungetele sempre poco alla volta.

Dovrete ottenere un impasto elastico e liscio.

Adesso, prendete gli stampini per babà, che avrete prima imburrato, e riempitelo per un pò meno della metà.

Fate lievitare, la pasta deve diventare più del doppio, e poi infornate a 170 gradi per circa 15-20 minuti.

Preparazione della bagna per i babà

Fate ora la bagna per i babà.

Cuocete tutti gli ingredienti tutti insieme e riducete del 50% il volume.

Bagnate poi i babà che avete cotto prima e lasciateli riposare.

Preparazione pasta per bignè

Fate bollire l’acqua con il sale e il burro, aggiungete un colpo di farina e girate bene con forza con mestolo o frusta fino ad ottenere un impasto liscio e asciutto.

Quando si sarà intiepidito, con la frusta elettrica aggiungete le uova, una dopo l’altra, facendo sempre assorbire bene la precedente.

Dovete ottenere un impasto morbido perchè servirà per glassare i babà, quindi potrebbero essere necessarie anche altre uova.

Glassatura e Frittura dei babà

Il giorno dopo, quando i babà già bagnati si saranno asciugati, passateli nella farina di mandorle o nocciole.

Pastellateli con il composto dei bignè e ricoprite con mandorle a fettine.

Friggete i babà in olio caldo, la temperatura buona è di 150 gradi.

Mettete i babà fritti su un vassoio con carta assorbente, fate in modo di asciugarli bene dall’olio in eccesso, e servite.

Ora, buon appetito col babà fritto dello chef Ciro Salatiello.

Fonte: mysocialrecipe.com