Avanti un altro – Pure di sera, cosa ha combinato Nozzolino: Paolo Bonolis impazzisce

Nozzolino si è reso protagonista di un episodio molto particolare nel corso della puntata di Avanti un altro pure di sera.

Avanti un altro: come funziona il gioco?

Nella fase iniziale di gioco, quella della Tripletta, i concorrenti devono dare almeno tre risposte sulle quattro proposte dal conduttore.

In caso di doppio errore, il partecipante viene eliminato e sostituito da un altro. Dopo aver risposto esattamente ad almeno tre domande su quattro i concorrenti possono pescare un rotolino chiamato scherzosamente pidigozzo, che può contenere una vincita oppure una sfortuna.

I pidigozzi sono in tutto 54 per un totale di 1.475.000 €: uno da 150.000 €, uno da 75.000 €, uno da 50.000 €, uno da 40.000 € e uno da 30.000€. Seguono 5 pigozzi da 25.000 €, 5 da 20.000 € 5 da 15.000 €, 5da 10.000 e 5 contenenti la Pariglia.

I pidigozzi contenenti lo iettatore sono tre, così come quelli della Bona Sorte. Ci sono, infine, un pidigozzo contenente il Cambio e uno con Avanti un altro.

Pescando la Pariglia, il concorrente raggiunge automaticamente la cifra del campione potenziale. Il conduttore procede con la domanda di spareggio se il concorrente riesce a rispondere entro 10 secondi diventa campione, altrimenti viene eliminato.

Qualora non fosse presente alcun campione di puntata, il pidigozzo azzera il montepremi accumulato fino a quel momento.

Gli imprevisti della trasmissione

Pescando lo Iettatore il montepremi viene azzerato e in questo caso interviene Franco Pistoni che rivolge al concorrente una domanda che non prevede opzioni di risposta.

Rispondendo esattamente il concorrente rimarrà in gioco altrimenti verrà eliminato. Chi pesca la Bona Sorte diventa potenziale vincitore di 300.000€: deve però rispondere esattamente entro il tempo a disposizione.

Se non dà la risposta esatta, il montepremi rimane invariato e può continuare a giocare. Il pidigozzo contenente Cambio consente di scegliere una persona tra il pubblico che giocherà al posto del concorrente.

Qualora il concorrente pescasse cambio nel gioco finale, il pidigozzo non avrebbe valore e ci sarebbe l’eliminazione. Se si pesca Avanti un altro si è automaticamente eliminati.

Se al termine della prima fase non si ha un potenziale campione di puntata vengono richiamati tutti i concorrenti eliminati in precedenza e viene offerta loro l’opportunità di pescare un pidigozzo.

Sarà proclamato vincitore di puntata il giocatore che avrà pescato il Pidigozzo con il montepremi più alto.

Avanti un altro: il gioco finale

Nella fase finale vengono aggiunti 100.000 € al montepremi conquistato dal campione. Il concorrente deve dare la risposta sbagliata a 21 domande con due opzioni di risposta.

Le fasi di gioco proposte sono due: nella prima fase il giocatore dispone di 150 secondi per vincere il montepremi totale.

Rispondendo erratamente si passa alla domanda successiva altrimenti si ricomincia da capo. Se il concorrente non riesce a  a rispondere a tutte le domande nella prima fase del gioco si passa alla seconda.

Questa mette a disposizione altri 100 secondi con un montepremi che parte da 100.000 € ma diminuisce di 1.000 € e per ogni secondo. Quando il montepremi raggiunge 50.000 € il campione può premere il pulsante e congelarlo.

Leggi anche: Avanti un altro, Paolo Bonolis: che gaffe con Miss Zizzona. Il pubblico esplode

Potrà giocare per la somma congelata e vincerà se riuscirà a dare tutte le 21 risposte errate. Ogni risposta dovrà essere data entro 10 secondi. Se il primo campione sbaglia giocherà il secondo campione per una cifra corrispondente alla metà della vincita ottenuta dal primo.

Leggi anche: Come fa Carmen Russo a essere ad Avanti un altro se è sull’Isola dei Famosi: la verità