Atrani: aperto il bando per l’assegnazione di boe per l’ ormeggio dei natanti

Il Comune di Atrani ha aperto il bando per l’assegnazione di 22 boe per ormeggio per la sosta di imbarcazioni e natanti presso l’arenile – specchio acqueo gestito in regime di concessione per la stagione 2018.

La presente procedura è finalizzata unicamente ad acquisire le richieste da parte degli utenti di assegnazione per la formazione della graduatoria, essendo l’effettiva assegnazione subordinata alla positiva conclusione della procedura di affidamento a terzi ai sensi dell’art. 45-bis del C.d.N. della gestione del campo boe e degli ormeggi di cui alla determinazione U.T.C. n. 22 del 10.04.2018 e successive, nonché alla materiale realizzazione degli ormeggi nello specchio acqueo comunale dalla ditta aggiudicataria previo ottenimento di tutti i necessari permessi ed autorizzazioni comunali e sovracomunali.

La durata prevista e presunta dell’assegnazione è compresa nel periodo Luglio-Settembre ma potrà subire anticipazioni o ritardi non quantificabili in maniera precisa allo stato attuale per le ragioni indicate. In ogni caso tali informazioni saranno pubblicate con atti successivi sul sito istituzionale dell’ente.

Million Day estrazione di oggi 15 ottobre, i numeri vincenti

C'è un nuovo milionario in Italia grazie al Million Day, il nuovo gioco di Lottomatica che permette di vincere un milione di euro puntando...

I partecipanti al bando dovranno dichiarare di aver preso visione dell’Avviso Pubblico e di accettarlo integralmente; di non trovarsi in situazioni di contenzioso con il Comune di Atrani pendenti alla data di indizione della presente gara avanti ad uno o più organi di giustizia e di essere in regola con i pagamenti delle imposte tasse e tariffe comunali e non avere alcuna altra ragione di debito con il Comune; di impegnarsi a non realizzare alcuna modifica al gavitello concesso anche se considerata temporanea; di impegnarsi a pagare il canone per l’assegnazione come previsto; di non aver riportato condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di contrattare con la Pubblica Amministrazione.

Alla domanda dovranno essere allegati:

  1. n. 2 fotografie dell’unità di navigazione in primo piano a colori, con riprese diversificate, formato minimo cm. 10×15 e, nel caso in cui l’unità sia munita di targa, la stessa deve risultare visibile, così come devono risultare visibili i particolari come stemmi, disegni, scritte;
  2. copia della licenza di navigazione in corso di validità per le unità immatricolate intestata al richiedente;
  3. copia del certificato d’uso motore per le unità non immatricolate;
  4. dichiarazione sostitutiva attestante la residenza dell’istante nel Comune di Atrani da almeno tre anni. Per le persone giuridiche un’attestazione in cui si evince di avere la sede legale ed operativa nel Comune di Atrani da almeno 3 anni
  1. copia, per i natanti a motore, della polizza assicurativa a copertura dei rischi connessi alla responsabilità civile verso terzi, intestata al richiedente del posto di ormeggio. A pena di esclusione, la polizza dovrà essere in corso di validità sino alla data del 30.09.2017 ovvero dovrà essere trasmesso l’eventuale rinnovo entro 5 giorni dall’emissione della polizza di rinnovo;
  2. per le unità di navigazione aventi caratteristiche tali da richiedere il possesso della patente nautica, l’istante dovrà allegare copia della stessa (in corso di validità) alla domanda, previa la perdita del diritto all’assegnazione del posto barca;
  3. dichiarazione che libera l’amministrazione Comunale di Atrani da qualsiasi responsabilità circa eventuali danni o incidenti di qualsiasi natura in cui dovesse incorrere l’unità, unitamente a persone e cose ivi presenti ovvero sinistrate dall’unità stessa.

L’ufficio competente, espletate le procedure di cui agli articoli precedenti con apposita commissione formata dal Responsabile dell’Ufficio Tecnico ed alla presenza di altri due membri da scegliersi all’interno dell’Ente, approverà una graduatoria provvisoria, la quale sarà pubblicata all’Albo Pretorio del Comune per sette giorni consecutivi.

L’assegnazione di fatto degli ormeggi, subordinata alle condizioni di cui in premessa, sarà pubblicata con apposito atto sul sito istituzionale dell’ente comune.